Il post City: oltre il danno la beffa

Brutte notizie per mister Sarri dopo la notte di Champions

403

La sconfitta di mercoledì notte contro il Manchester City è stata amarissima per la squadra azzurra perché mina le possibilità di qualificazione agli ottavi di Champions.

Ci vorrebbe un vero miracolo per la squadra partenopea nelle ultime due gare del girone per accedere alla fase successiva: il Napoli, infatti, dovrebbe vincere contro lo Shakhtar Donetsk, con un risultato migliore della sconfitta nell’andata, e il Feynoord, impresa non troppo difficile, ma soprattutto sperare che nell’ultima giornata il City di Guardiola non si accontenti della qualificazione già ottenuta e batta gli ucraini dello Shakhtar, secondi in classifica con 9 punti, per permettere al Napoli di raggiungerli a pari punti.

L’impresa sembra utopistica ma finché la matematica non condanna, ci sarà sempre da aspettare.

Oltre a questo, però, la sconfitta contro Guardiola ha portato pessime notizie per quanto riguarda gli stessi uomini di Sarri. Infatti Ghoulam, costretto ad uscire al 30° del primo tempo, ha riportato la rottura del crociato destro che lo terrà fuori per almeno 4-5 mesi. Il terzino sinistro era stato, fino ad ora, uno dei migliori in campo nella stagione azzurra con prestazioni di altissimo livello che lo avevano reso fondamentale per il gioco del Napoli e che gli avevano permesso di incidere con addirittura due reti contro Verona e Spal.

All’uscita da campo dell’algerino, come sottolineato anche dall’allenatore, la squadra si è trovata un po’ spaesata, ciò ad ulteriore conferma dell’assoluta importanza del giocatore. Mister Sarri quindi dovrà inventarsi qualcosa per sopperire a questa pesante assenza e a venirgli incontro potrebbe essere un calciatore molto conosciuto dal mister ai tempi di Empoli, anche se da poco ristabilitosi da un infortunio simile, e che dovrebbe già conoscere bene i suoi moduli: Mario Rui.

In realtà, nella partita di Champions è subentrato Maggio a Ghoulam con conseguente spostamento di Hysaj sulla fascia sinistra, ma le prestazioni dei due non sono state delle migliori, di lì in avanti. Probabile che questa scelta sia dovuta dalla mancanza di forma fisica del portoghese e per questo si comincia a vociare sulla possibilità di un intervento a gennaio per acquistare un ulteriore terzino sinistro: tra i nomi più papabili ci sono quelli di Masina del Bologna e Barreca del Torino.

Tornando con i piedi per terra, però, è necessaria una soluzione veloce per non rischiare di compromettere il campionato e sicuramente la scelta più concreta è quella di utilizzare Mario Rui, acquistato a gennaio proprio per dar respiro a Ghoulam sulla fascia sinistra, cosa che però fino ad adesso non era servita. Infine, a piovere sul bagnato, ci si mette anche il risentimento alla gamba destra per Mertens.

Il belga durante la partita di mercoledì si era toccato più volte il flessore ma è riuscito a continuare in campo e a terminare la partita; in questi giorni verrà monitorato ma dovrebbe stringere i denti per la sfida di domenica contro il Chievo in trasferta. Il bomber del Napoli è stato anche convocato dalla propria nazionale e una sua esclusione nella prossima giornata di campionato darebbe ulteriori grattacapi al tecnico azzurro, vista anche l’assenza di Milik.

Il Napoli esce praticamente a pezzi dalla sfida contro il Manchester City ma i calciatori non dovranno abbattersi e dovranno continuare a lottare duramente per ottenere l’ambito obiettivo anche per i loro compagni infortunati.

Erasmo Micera

Share