Vico Equense, diverse frazioni invase dal fango. Disastro sul Monte Faito

Vetta del monte isolata così come la frazione di Moiano. Situazione gravissima dopo i temporali di questa notte

908

faitoFango e detriti. La zona alta di Vico Equense, quella a ridosso del Monte Faito, soffre dopo il violento temporale di questa notte. La frazione di Moiano è completamente isolata viste le numerose frane che ci sono state fino alle prime ore di questa mattina. Protezione Civile e forze dell’ordine sono a lavoro da diverse ore per far rientrare l’emergenza ma la situazione è estremamente grave.

Il Monte Faito si ribella dopo gli incendi che lo hanno devastato solamente tre mesi fa. In passato, infatti, non si sono avuti problemi di questo tipo proprio perchè la montagna, con la sua vegetazione, riusciva a bloccare la caduta del fango e dei detriti. Con l’incendio di quest’estate, tutto ciò è stato cancellato ed è così che al primo temporale i danni sono enormi. Detriti di ogni tipo sono arrivati nei pressi del centro abitato tanto che diverse famiglie sono completamente isolate.

Strada per Faito chiusa. Monte completamente isolato

E’ totalmente impossibile, oggi, raggiungere il Monte Faito. L’unica strada percorribile, quella da Vico Equense, è chiusa per le frane che ci sono state durante la notte. L’intera carreggiata è ricoperta da sassi e detriti di ogni tipo che rendono difficile il transito anche ai mezzi di soccorso. Quest’ultimi sono a lavoro nelle ultime ore per sgomberare l’area e riaprire i collegamenti. Sul posto anche il Presidente del Parco Regionale dei Monti Lattari, Tristano Dello Ioio, che sta seguendo le operazioni delle forze dell’ordine.

Situazione gravissima, un vero e proprio disastro che le immagini riescono in parte a mostrare. Dopo gli incendi di quest’estate, i rischi sul Faito erano risaputi ma, nonostante ciò, gli interventi di messa in sicurezza non ci sono stati. Vico Equense, al momento, risulta essere il Comune più colpito dal maltempo di questa notte in compagnia anche di Castellammare (si registrano cadute di massi e piccole frane anche per Quisisana). Per rendere possibili i collegamenti con il Monte, si è pensato di riaprire la funivia. Solo con questo mezzo, infatti, si può raggiungere la vetta. Almeno fino a quando la strada da Vico non sarà riaperta. Le previsioni, comunque, non aiutano: si prevede pioggia fino a domani sera.

Gennaro Esposito