Si è svolto oggi pomeriggio il convegno dal titolo “Carnevali storici: energie vive per turismo e spettacolo”.

Un importante momento di confronto e approfondimento tra i vari carnevali più importanti d’Italia. In prima fila il Carnevale di Striano, retto da circa un anno dal presidente Nando Prospero Ferrara.

Il convegno si inserisce alla luce dei nuovi provvedimenti normativi volti a sostenere lo sviluppo culturale delle tradizioni carnevalesche.

Viene promosso dal presidente della commissione Cultura del Senato Andrea Marcucci, promotore anche della legge per la valorizzazione dei carnevali che ha consentito di inserire i carnevali storici tra le attività finanziate stabilmente dal fondo unico per lo spettacolo, attestando definitivamente il valore storico e culturale oltre che turistico dei carnevali italiani, quali volano per la promozione del territorio.

Presente all’incontro anche il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini, la vicepresidente del Senato della Repubblica Rosa Maria Di Giorgi, la senatrice Manuela Granaiola, la presidente del Carnevale di Viareggio e dell’associazione Carnevali D’Italia Marialina Marcucci, il vicepresidente dell’associazione Carnevali d’Italia e membro del carnevale di Venezia Piero Rosa Salva.

Continua, quindi, il lungo percorso che il Carnevale di Striano ha intrapreso in questi ultimi dieci anni. Dal gemellaggio con Viareggio (mai concluso) al progetto europeo Carnval Projet in collaborazione con l’università degli studi di Napoli Federico II.

“Con l’approvazione di questa legge – commenta il presidente del Carnevale di Striano – avremo una marcia in più nel momento in cui si chiedono fondi alla regione e al ministero di competenza. Nel momento in cui andrà a creare un nuovo bando riservato ai carnevali storici avremo maggiori garanzie che i fondi nelle mani di chi, in realtà, fa del carnevale un discorso di speculazione”.

Raffaele Massa