Maiori: Antonella Morea apre la rassegna teatrale “Enzo Sarno”

Lo spettacolo è un incontro immaginario tra l’Artista e gli Autori che nell’arco della sua carriera l’hanno vista protagonista

958

Tutto pronto alla Sala Polifunzionale “L’Incontro” di Maiori per “Donne In…Canto” spettacolo recitato e cantato dalla celebre attrice Antonella Morea che aprirà, sabato 11 novembre alle ore 20.45, la prima rassegna teatrale “Enzo Sarno”. Lo spettacolo è un incontro immaginario tra l’Artista e gli Autori che nell’arco della sua carriera l’hanno vista protagonista.

Un percorso al femminile recitato e cantato da Antonella Morea. Gli autori importanti che hanno scritto sulle donne. Non solo quelle che hanno fatto storia del teatro e della musica, ma anche le eroine minori come Rosalia Solimene, Filumena. Donne delle favole popolari, donne che vantano il loro essere in carne, donne di sceneggiata, donne “capere”, donne di malavita ma non di camorra. Sono le “Donne in…Canto”, amate dal pubblico e dalla critica.

Antonietta Morea, in arte Antonella, nasce a Napoli il 16 Maggio 1956. Attrice talentuosa che ha conquistato le tavole del palcoscenico con il suo temperamento artistico accattivante e per la straordinaria capacità entrare in simpatia con il pubblico. Nasce cantante, ma trova nel teatro la possibilità di coniugare prosa e musica.

Si forma alla scuola di Roberto De Simone negli anni ’70 quando fu scelta, dopo aver partecipato al provino, per il ruolo in “L’invidia della lavandaia grassa”, spettacolo di frattura in quanto rappresentato in un periodo in cui non vi erano testi nuovi ma si rappresentavano i classici. Vanta numerose e prestigiose collaborazioni: Renato Rascel, Giuseppe Patroni Griffi, Carlo Giuffrè, Massimo Ranieri, Luca De Filippo, Mario Scarpetta, Vincenzo Salemme, Fortunato Calvino. Calca i palcoscenici prestigiosi della Scala di Milano e del San Carlo di Napoli in diverse occasioni.

Ha inciso un disco da solista dal titolo “Era de Maggio – anamnesi digiacomiana” del Maestro De Simone. Diverse partecipazioni a produzioni cinematografiche (tra le quali “Il paradiso all’improvviso” con la regia di Leonardo Pieraccioni, “A Napoli non piove mai” di Sergio Assisi) e televisive (“Capri Tre”, “Un papà quasi perfetto” ed altre). Recente il grande successo come protagonista della sit-com “Casa Surace” che impazza in Rete. “Mamma-Piccole tragedie minimali” di Annibale Ruccello, “…..Io la canto così” un passionale omaggio a Gabriella Ferri, “Donne in…canto” un percorso tutto al femminile recitato e cantato, “Cravattari” di Fortunato Calvino sono le sue ultime ‘fatiche’ artistiche.

Nicola Mansi