Auto in fiamme a Pimonte, si segue la pista dell’intimidazione

Allertati immediatamente i carabinieri della locale stazione oltre che i vigili del fuoco di Castellammare che sono intervenuti per spegnere le fiamme

1527

pimonteE’ stata incendiata in piena notte l’auto dell’ex ragazza di un pregiudicato di Pimonte. Esattamente, in via Puntone alcuni sconosciuti, almeno secondo le ultime indiscrezioni, si sono recati sul posto per dare fuoco alla vettura e poi dileguarsi. Allertati immediatamente i carabinieri della locale stazione oltre che i vigili del fuoco di Castellammare che sono intervenuti per spegnere le fiamme.




Ci sono state, comunque, diverse difficoltà per le forze dell’ordine: raggiungere il luogo dell’incendio è risultato complicato a causa di alcune vetture parcheggiate lungo la strada. Nonostante ciò, però, il rogo è stato spento nel giro di qualche minuto e sono state avviate anche le indagini per ricostruire la causa dell’incendio. Al momento non è stata esclusa nessuna pista: può essere stato sia un corto circuito che un vero e proprio raid contro la donna.

La pista dell’intimidazione

Non è la prima volta che la donna è vittima di episodi simili. Già in estate, infatti, ci sono stati problemi proprio lungo via Puntone che hanno fatto insospettire le forze dell’ordine. La proprietaria dell’auto bruciata (Lancia Y), una donna di Pimonte, è l’ex ragazza di un pregiudicato del posto. Considerato il clima tutt’altro che tranquillo nel piccolo paese dei Monti Lattari, i carabinieri sono a lavoro per ricostruire la vicenda e dare un’adeguata spiegazione.




Pimonte, in questa seconda parte dell’anno, è al centro dell’attenzione dei militari agli ordini del Maggiore Donato Pontassuglia. Prima l’omicidio Fontana, passando per l’agguato all’esterno di un locale del centro, per concludere con l’omicidio di Ciro Orazzo a pochi km dal Comune dei Lattari: tanti eventi criminali che hanno innalzato il livello d’allerta. A tutto ciò si aggiunge anche l’auto incendiata di questa notte.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano