Castellammare, questa mattina audizione in Commissione Antimafia del sindaco Pannullo

"Con questa audizione si completa un iter istituzionale attraverso il quale ho avuto modo di circostanziare, a cominciare dalla Prefettura e dalle altre autorità competenti, i contenuti e il tenore della mia denuncia"

0
111

antonio pannullo bilancio consuntivo“Oggi sono stato in audizione in Commissione Antimafia. Ringrazio il Presidente sen. Mario Michele Giarrusso ed i commissari on. Massimiliano Manfredi e on. Luisa Bossa per la opportunità di definire e chiarire in tutti gli aspetti l’entità delle mie dichiarazioni rese durante la conferenza stampa di presentazione della nuova giunta” – è quanto dichiara Antonio Pannullo, sindaco di Castellammare di Stabia a margine dell’incontro tenutosi in mattinata a Roma.




“Con questa audizione si completa un iter istituzionale attraverso il quale ho avuto modo di circostanziare, a cominciare dalla Prefettura e dalle altre autorità competenti, i contenuti e il tenore della mia denuncia. Continueremo a tenere alta l’attenzione ed il livello di guardia nella consapevolezza che lo Stato nelle sue più alte forme non farà mai mancare la sua imprescindibile presenza sui nostri territori” – conclude il primo cittadino.




Di cosa hanno parlato a Roma?

Non si conoscono ancora con esattezza gli argomenti affrontati durante l’audizione di questa mattina in Commissione Antimafia. Il sindaco Pannullo, dopo aver parlato apertamente della camorra durante la presentazione della giunta, avrà illustrato il futuro di Castellammare con tutti gli investimenti che a breve arriveranno nella città delle acque. La paura di una possibile infiltrazione camorristica è tanta. Tuttavia non è da escludere un possibile coinvolgimento dei clan stabiesi in esperienze passate che sono state scoperte dal sindaco Pannullo: a tempo debito tutto sarà chiarito.