Savoia – Frattese 3 a 1. Sognare? Si, ma… andiamo avanti

1010

Eh sì, un’altra domenica di novembre è andata via. Cosa dire in una oziosa serata festiva, il salotto, gli amici con cui non parli, la televisione che ci propone tante cose e tu la spegni. M’ero appisolato un pochino, dopo aver seguito le notizie che arrivavano da Frattamaggiore… un alternarsi di brutte e poi belle. E poi, beh poi ho chiuso gli occhi ed ho cominciato a volare. Sì, perchè ora comincio davvero a volare, ma una certa saggezza mi invita a rimanere con i piedi per terra.


Vi chiederete di cosa stia parlando? E allora chiedo a voi tutti, ma un torrese che ama la sua terra, la sua Madonna, la sua gente ed in particolare la sua squadra… di cosa dovrebbe parlare se ha da poco avuto la conferma dell’ennesima vittoria del suo Savoia, in casa di una delle pretendenti al titolo?

Certo che la società (e parlo del presidente Antonio Nuzzo, che porta per suo simbolo “IL LEONE”) non ha di certo fatto mancare la materia prima, ha portato qui a Torre Annunziata, dove si vive di pane e Savoia (non avendo i nostri politici la sapienza di creare altro) ecco, ha portato non solo i calciatori, lo staff, la mentalità vincente, ma ci sta regalando un sogno.

Quanti anni abbiamo sognato ed ora penso che siamo all’inizio di un nuovo sogno, e sognare è bello. Ma ancora di più è bello vedere come il sogno continui e si materializzi con i risultati:  Frattese 1- Savoia 3. Non è niente, non abbiamo vinto ancora niente, ma stare in testa alla classifica con 5 punti di vantaggio sulla seconda, beh sarà pure Eccellenza, ma a me piace e… aggiate pacienza… Ma poi aggiungo… sarebbe successo qualcosa se fossero andati anche i tifosi allo Ianniello?

Ernesto Limito