Tradizione, cultura, luci e spettacoli per il Natale ad Agropoli

Un articolato programma di eventi quello presentato dal comune agropolese, ricco di musica, teatro, sport e fortemente ancorato alla tradizione

0
390

Con un gesto simbolico, la tradizionale accensione dell’albero di Natale alto 14 metri e situato in Piazza Vittorio Veneto, la sera del primo dicembre, la città di Agropoli darà il via alla magia del Natale.



Mille luci illumineranno le principali strade del paese, mille soggetti diversi e colorati creeranno un’atmosfera da sogno nei caratteristici vicoli che si snodano nel centro storico, lungo le rotatorie, gli svincoli, le chiese, la casa comunale. Saranno addobbati i giardini “Caduti di Nassiriya”, le aree in prossimità del porto turistico, il già di per sé magnifico lungomare San Marco. Non mancheranno luminarie nello spazio antistante la Chiesa dei SS. Pietro e Paolo, nelle località Mattine, Madonna del Carmine e Fuonti.

Un articolato programma di eventi quello presentato dal comune agropolese, ricco di musica, teatro, sport e fortemente ancorato alla tradizione allieteranno le serate degli agropolesi e dei visitatori che ogni anno si riversano numerosi nella cittadina marittima.

Lungo Via Filippo Patella saranno posizionati i mercatini natalizi così come in Piazza della Repubblica, dove verrà collocato anche il Villaggio incantato.

Alla 38esima edizione il Presepe vivente che prenderà vita nel borgo antico allestito per l’occasione dalla Parrocchia SS.Pietro e Paolo e dall’Azione cattolica in collaborazione con il Forum dei giovani e la Proloco SviluppAgropoli.

«Sarà un Natale ricco di sorprese quello di quest’anno – afferma il sindaco Adamo Coppola – il mio primo da sindaco di questa Città. Abbiamo voluto mantenere la tradizione, confermando il Presepe vivente e molti eventi già rodati; abbiamo poi ideato anche numerose manifestazioni che costituiscono una novità e faranno felici certamente i bambini e non solo».

Il lungo programma si  avvierà alla conclusione con il  Gran Concerto di Capodanno  e si chiuderà il 5 gennaio con il Premio “Paolo Serra, una vita tra sport, cultura e politica” che si terrà nell’Aula Consiliare del  Comune.

Bianca Di Massa