Castellammare, l’ombra del satanismo aleggia in città: ostie rubate dalla chiesa della Starza

A denunciare la scomparsa è stato don Fabio Di Martino, parroco della chiesa della Starza

3433

starzaOstie consacrate rubate dalla chiesa della Starza, Santa Maria del SS. Rosario, nel centro di Castellammare, ed ecco che la città cade nell’incubo satanismo. A denunciare la scomparsa è stato don Fabio Di Martino, parroco della chiesa in questione, che si è accorto della mancanza della pisside. Il sacerdote, durante le Sante Messe di ieri, ha informato i suoi fedeli cercando anche di convincere i ladri a riconsegnare il tutto.

Sono tante le ipotesi al momento. Trattandosi di ostie consacrate, è molto insistente la strada che porta al satanismo. Il parroco, però, non crede a questa storia e prova a minimizzare: “Penso che sia stato un classico furto. Probabilmente i ladri, vedendo che lascio la chiave in una zona non sicurissima, hanno rubato la pisside convinti che fosse in oro. Così non è. Hanno commesso un reato gravissimo: l’ostia è il corpo di Cristo”.

Comunità sotto shock

La comunità della Starza, che abbraccia diversi quartieri popolosi della città di Castellammare, è sotto shock dopo la denuncia pubblica fatta da don Fabio. Molti non vogliono credere alla strada che porta direttamente al satanismo ma potrebbe essere un’ipotesi da non trascurare. Il parroco, comunque, attende con ansia la restituzione della pisside confidando nella bontà e nel pentimento dei ladri ma al momento non ci sono novità.

Sicuramente, nelle prossime settimane, ci saranno maggiori controlli anche in altre parrocchie del comprensorio per evitare il riproporsi di simili comportamenti. Il furto in una chiesa, a Castellammare, non è una novità. Alcuni mesi fa, come si ricorderà, anche in una parrocchia del Centro Antico venne rubato un bambinello del Seicento e ritrovato solamente dopo diverse settimane dalla Polizia di Stato.