Ercolano, storico accordo Comune-sindacati: produttività ed efficienza

"Una vittoria maturata grazie alla disponibilità e alla professionalità delle sigle sindacali tutte, pilastri dei lavoratori e risorse della Società Civile"

2258

“E’ con grande soddisfazione che oggi , dopo decennali problematiche, è stato firmato il CCDI anno 2017 con tutte le RSU di Cgil, Cisl e Uil. Un traguardo che dopo lungo tempo apre all’interno dell’amministrazione comunale percorsi di carriera per tutti gli operatori indirizzando nel contempo incentivi di produttività per la maggiore efficienza dei servizi. Una vittoria maturata grazie alla disponibilità e alla professionalità delle sigle sindacali tutte, pilastri dei lavoratori e risorse della Società Civile.




Un pensiero particolare in tal senso è rivolto alla memoria di Ciro Abete ( RSU Cisl) , lavoratore e sindacalista al quale guarderemo sempre con profonda riconoscenza per aver contributo al raggiungimento di una tanto significativa meta . Ancora una volta la politica del fare, del dialogo costruttivo e della sinergia operativa ha fatto breccia nello scetticismo che troppe volte ha penalizzato il rinnovamento della nostra amata Ercolano”.

Queste le parole a Ercolano del vice sindaco Luigi Fiengo che ha voluto tra l’altro onorare la memoria di Ciro Abete, figura emblematica sotto il profilo sia operativo che sindacale. Una dichiarazione quella di Fiengo che traccia l’identikit di un personaggio politico ormai definito in città l’ “uomo del fare”, sempre lontano dalle inutili polemiche , dai rancori personali e dalla faziosità che in termini pratici hanno prodotto e producono nulla di buono per la comunità. Fiengo rappresenta l’icona di un professionista sano, sportivo ex agonista nelle arti marziali, umile e mai alla ricerca dei clamori mediatici, sempre pronto al dialogo e alle critiche costruttive dallo stesso interpretate come incentivo a perfezionare il proprio modus operandi .




Soprattutto un uomo leale che rispetta la parola data ed è sempre in prima linea nei momenti critici attraversati dalla città, nel rispetto ovviamente dei ruoli e delle competenza specifiche : “ Spesso si crea una certa confusione – ha precisato Fiengo – in merito agli ambiti di competenza di ciascun amministratore incolpando tutti di tutto. In tal senso appare determinante creare una corretta informazione tra Ente Comune e cittadini al fine di migliorare un rapporto che deve essere costruito sulla fiducia e sul rispetto reciproco. Le problematiche che attagliano Ercolano sono tante e giustamente i residenti esprimono ansia per inefficienze che penalizzano fortemente la quotidianità del paese.

E’ giunto il momento di fare quadrato intorno alla città, di unirsi animati dalla voglia di fare e non polemizzare ad oltranza senza poi assumersi alcuna responsabilità ne muovere un dito per aiutare la causa. Pronti al confronto e alla cooperazione con tutti , purché si agisca sempre con rispetto, buon senso e mossi dall’unico fine di favorire il rinnovamento di un territorio che vanta duemila anni di storia”.

Alfonso Maria Liguori



Share
Condividi
PrecedenteLa Festa del Mandarino dei Campi Flegrei. Parte domani la VI edizione
SuccessivoCamorra, stretta sul clan Amato: ecco la botola per i latitanti
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.