Blitz della finanza a Scafati: maxi sequestro per imprenditore di prodotti tecnologici

Sequestro preventivo per equivalente delle somme di denaro della società fino al completo soddisfacimento della pretesa erariale

1076

La Guardia di Finanza di Salerno, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore, ha eseguito un decreto di sequestro preventivo per equivalente, emesso dal Giudice delle Indagini Preliminari nei confronti di una società operante nel commercio all’ingrosso di prodotti tecnologici e del suo rappresentante legale.




L’esecuzione della misura cautelare reale è giunta a conclusione di una verifica fiscale eseguita dalla Compagnia di Scafati nei confronti dell’impresa, all’esito della quale sono state complessivamente accertate violazioni per oltre 700 mila euro.

Per la suddetta attività, il Sostituto Procuratore Roberto Lenza ,della locale Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore, accogliendo la proposta delle Fiamme Gialle, ha richiesto e ottenuto l’emissione del sequestro preventivo per equivalente delle somme di denaro della società fino al completo soddisfacimento della pretesa erariale per un valore corrispondente alla somma delle imposte evase.




In esecuzione del citato provvedimento venivano sottoposti a sequestro, a parziale completamento della somma dovuta, denaro contante su c/c bancari, quote societarie e 2 autovetture. L’operazione costituisce un ulteriore risultato dell’Autorità Giudiziaria e della Guardia di Finanza, impegnate quotidianamente nelle attività a contrasto delle forme più insidiose di evasione fiscale, a tutela della sicurezza economico finanziaria del Paese.

Alfonso Maria Liguori



Share
Condividi
PrecedenteA Pollena Trocchia arriva EasyPark: la sosta si paga con l’app
SuccessivoTorre Annunziata, Carmela Sermino: “La solitudine peggio di un colpo di pistola”
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.