Napoli, confiscati appartamenti al gestore della piazza di spaccio ai Tribunali

Il 55enne, infatti, gestiva nella zona di San Gaetano ai Tribunali una fiorente “piazza di spaccio” di cocaina

491

polizia notteDue appartamenti, sequestrati nell’ottobre dello scorso anno, sono stati confiscati dalla Polizia di Stato, a Salvatore Deviato, pregiudicato di 55anni, attualmente detenuto in una casa di reclusione fuori dalla Campania.

Gli agenti della Divisione Anticrimine – sezione Misure di Prevenzione Patrimoniali hanno eseguito il decreto di confisca, ai sensi della normativa antimafia, su disposizione del Presidente Vincenzo Lomonte del Tribunale di Napoli – Sezione Misure di Prevenzione di cui è Presidente .




Il Tribunale di Napoli – Sezione Misure Patrimoniali, infatti, ha accolto la proposta del Questore di Napoli, al termine di una articolata indagine. Deviato, che con sentenza definitiva, emessa dalla Cassazione il 18 febbraio 2013, era stato condannato alla pena di 16 anni e 8 mesi di reclusione, in quanto colpevole del reato di partecipazione ad associazione per delinquere, finalizzata al traffico di sostanza stupefacente, era intestatario di due piccoli appartamenti nel centro storico di Napoli, del valore commerciale che si aggira intorno ai 150mila euro.

Il 55enne, infatti, gestiva nella zona di San Gaetano ai Tribunali una fiorente “piazza di spaccio” di cocaina.



Share