Cicciano: tenta rapina ma cade dallo scooter. Vittima chiama i carabinieri e lo fa arrestare

Ha provato la rapina dell'auto di un 20enne, non è riuscito nell’intento perché è caduto scivolando sull’asfalto umido

835

E’ stato bloccato stanotte dai Carabinieri della Compagnia di Nola che lo hanno arrestato per tentata rapina, violenza e resistenza a un pubblico ufficiale nonché per lesioni personali.

Enrico Mercogliano, un 31enne di Camposano già noto alle forze dell’ordine, agendo “in solitaria” e a volto scoperto, in sella al suo t-max nero ha affiancato un 20enne di Avella  alla guida di un’utilitaria e lo ha minacciato e spaventato con pugni sul vetro nel tentativo di portargli via l’auto.

Non è riuscito nell’intento perché è caduto scivolando sull’asfalto umido.

Il 20enne ne ha approfittato ed ha chiamato il 112 fornendo una parziale descrizione dello scooter e del soggetto.

Dopo pochi minuti i militari hanno individuato un uomo alla guida di un grosso scooter che corrispondeva perfettamente alla descrizione, quindi lo hanno seguito; all’ “Alt” dei carabinieri il soggetto ha immediatamente accelerato per far perdere le proprie tracce ma i militari lo hanno inseguito bloccandolo nel centro abitato di Cicciano.

Mercogliano ha fatto un ultimo tentativo per evitare l’arresto ingaggiando una colluttazione con i carabinieri ma è stato immobilizzato e tratto in arresto. Dopo le formalità è stato tradotto agli arresti domiciliari.

Share