Ercolano, Saulino (Pd): “I giovani devono tornare a credere in noi”

"Nostro principale obiettivo è tutelare la qualità d’esistenza degli ercolanesi e, nel rispetto dei ruoli e delle competenze specifiche, difendere legalità e giustizia"

0
999

Carmela Saulino ercolano pdSempre vicina alle ambasce della comunità ercolanese con particolare riferimento agli anziani e alle fasce più deboli della comunità il consigliere comunale del Pd Carmela Saulino è da molti considerata la punta di diamante in rosa della maggioranza guidata dal sindaco Ciro Buonajuto. Sempre in linea con il primo cittadino Buonajuto , Saulino possiede doti comunicative oltremodo rilevanti che le consentono di entrare pienamente in sintonia con l’humus indigeno.




Una professionista insigne, noto e stimato camice bianco, sempre pronta a farsi avanti per tutelare l’immagine e la credibilità della comunità degli scavi. “ Tentiamo umilmente – ha precisato Saulino – di offrire il nostro contributo al rinnovamento della città , consci delle tante problematiche, anche rilevanti, che ancora affliggono questi luoghi. In piena sintonia con Buonajuto tentiamo di essere sempre più vicini alla gente mostrando il lato migliore di una città che vanta tradizioni storico –culturali celeberrime.

Nostro principale obiettivo è tutelare la qualità d’esistenza degli ercolanesi e , nel rispetto dei ruoli e delle competenze specifiche, difendere legalità e giustizia all’interno di un territorio più volte in passato segnato dalla cinica mano del crimine organizzato”. Pacata e motivata al tempo stesso Saulino non ha mai cercato attenzione mediatica ne sollevato polemiche con alcun amministratore : al contrario la sua politica è stata sempre improntata sulla sinergia, sul dialogo costruttivo e sul messaggio positivo da lanciare ai giovani : “ Le nuove leve ercolanesi – ha concluso Saulino- devono tornare a credere nei propri amministratori e nel proprio territorio.




A noi quindi l’arduo compito di trasmettere ai giovani sani principi e valori morali sui quali edificare una società migliore. Sono certa che con l’impegno di tutti sarà possibile raggiungere traguardi inimmaginabili cassando inutili polemiche che non apportano alcun beneficio alla causa. Doniamo speranza in chi erediterà questa realtà vesuviana creando nel contempo i presupposti per lo sviluppo di attività che consentano ai giovani di rimanere e investire negli amati luoghi d’origine”. In sintesi : il rinnovamento della comunità ercolanese paventato dal sindaco Ciro Buonajuto può contare su un’indiscussa “fuoriclasse”, Carmela Saulino.

Alfonso Maria Liguori



Condividi
PrecedenteBomba nella notte di Natale a Cercola: terrore per una palestra
SuccessivoVirtus Junior Napoli: a Casola la prima squadra e un punto di formazione per i giovani calciatori
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.