In trasferta a Castellammare per rifornirsi di droga, arrestata una donna con 24kg di hashish

I grossisti avevano provveduto a rivestire i suddetti pezzi di legno con una pellicola di cellophane in modo da fargli assumere le fattezze del panetto di hashish “truffando” di fatto gli ignari acquirenti

0
801

castellammareNel quadro dell’intensificazione del dispositivo di contrasto ai traffici illeciti in genere, i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno sequestrato circa 24 kg di hashish e tratto in arresto una donna di origini romane. In particolare, le fiamme gialle della compagnia di Castellammare di Stabia, nel corso di autonoma attività info-investigativa, hanno intercettato 2 automobili che dal centro cittadino della città delle acque si dirigevano, a velocità sostenuta, verso il casello autostradale in direzione di Napoli.

I finanzieri, insospettiti, procedevano al pedinamento degli autoveicoli, che venivano successivamente fermati presso l’area di servizio di San Nicola Est (Ce). All’interno di una delle autovetture, gli operanti, rinvenivano circa 24 kg di hashish, suddivisi in panetti. Nel corso delle operazioni ispettive, le fiamme gialle scoprivano che tra il quantitativo sequestrato vi erano anche diversi panetti apparentemente di “hashish” ma che, una volta scartati dagli involucri, risultavano esser semplicemente pezzi di legno.

Oltre l’arresto, la truffa

Nella fattispecie, i grossisti avevano provveduto a rivestire i suddetti pezzi di legno con una pellicola di cellophane in modo da fargli assumere le fattezze del panetto di hashish “truffando” di fatto gli ignari acquirenti. Al termine del servizio si procedeva all’arresto di una donna, per traffico di sostanze stupefacenti, ed alla contestuale denuncia di un altro responsabile per analoga violazione. L’attività di servizio testimonia il costante presidio esercitato dalla Guardia di Finanza sul territorio a salvaguardia delle leggi ed a contrasto di un fenomeno connotato da forte pericolosità sociale.