Castellammare, Polito entra in Fratelli d’Italia. Bobbio: “Una comunista nel centrodestra”

Problemi di abbondanza per il centrodestra. Polemiche per l'ingresso di Polito in Fratelli d'Italia

753

Marida Polito entra ufficialmente in Fratelli d’Italia diventando di fatto la coordinatrice del circolo stabiese, spodestando l’attuale Ernesto Sica. Non è passata inosservata, però, la sua ultima esperienza politica con Salvatore Vozza: si candidò nella coalizione dell’ex sindaco di Castellammare alle amministrative del 2016. Successivamente, a causa della mancata vittoria, ufficializzò il suo ingresso nell’associazione “Per Castellammare” (di cui è stata Presidente fino a pochi giorni fa), frutto di quella esperienza.

Ora Polito torna al centrodestra, scatenando feroci polemiche. In primis con Ernesto Sica, attuale coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia. L’arrivo della donna, infatti, potrebbe spodestare il giovane militante dopo anni di gestione incontrastata. Anche l’ex sindaco Luigi Bobbio, tramite i social, ha manifestato la sua perplessità per l’ingresso di Polito: “Una comunista vozziana nel centrodestra. Chi è stato il genio che l’ha fatta entrare?”. A rendere possibile il tutto sarebbe stato Marcello Taglialatela, capo del partito in Campania. Tuttavia, l’arrivo di Polito in Fratelli d’Italia sarà determinante in vista delle politiche: sarà lei, in compagnia di Michele Aprea ad essere candidata.

Le altre consultazioni: nel centrodestra sicuri Pentangelo e Di Nardo

Continuano le consultazioni, comunque, anche negli altri partiti. A lavoro soprattutto il centrodestra che potrebbe proporre nei collegi uninominale Antonio Pentangelo e Antonio Di Nardo per il Senato. La difficoltà principale per la coalizione è quella di dividere nomi e partiti tra il proporzionale e il collegio uninominale vista la grande affluenza nel comprensorio stabiese. A contendere la candidatura di Di Nardo, comunque, ci sarebbe anche Mario D’Apuzzo, ex vicesindaco di Gragnano e già con un piccolo passato a Palazzo Madama, che potrebbe essere riproposto nelle nuove elezioni.

Pd in difficoltà

Ancora nessun nome certo dal Partito Democratico che, a differenza degli altri, è in netta difficoltà. Mentre il Movimento 5 Stelle non presenta grosse problematiche e mentre nel centrodestra c’è abbondanza di candidati, nei Dem non si riesce ancora a trovare un nome che possa mettere tutti d’accordo. Si era fatta concreta l’ipotesi che portava al patron della Juve Stabia, Franco Manniello (per la Camera). Al Senato, invece, sembra essere sempre più probabile la candidatura di Nora Di Nocera.