Tragedia a Cava de’ Tirreni, marito e moglie si accoltellano: muore 41enne

Da una prima ricostruzione sembra che la coppia, due quarantenni del luogo, abbiano iniziato a litigare nella propria abitazione a Sant'Anna

870

tragedia sarno marocchiniUna lite tra due coniugi finita in tragedia questa mattina a Cava dei Tirreni : uccisa la donna, gravemente ferito l’uomo. Da una prima ricostruzione sembra che la coppia, due quarantenni del luogo, abbiano iniziato a litigare nella propria abitazione a Sant’Anna e si siano accoltellati. Ad avere la peggio la donna, Nunzia Maiorano, 41 anni, che è deceduta. Il marito, invece, è stato trasportato, in gravissime condizioni, all’ospedale cittadino. Sul caso indagano i carabinieri che stanno ricostruendo la dinamica della vicenda.




Non sembra che la coppia avesse denunce in merito a pregresse violenze domestiche. Ad allertare le forze dell’ordine i vicini di casa della coppia, a quanto pare allarmati dalle urla che provenivano dalla casa. La notizia ha scosso fortemente la cittadina salernitana : i residenti si chiedono se ad innestare la folle lite siano stati motivi passionali o problematiche di coppia , magari relative ad atteggiamenti negativi di uno dei coniugi, cresciute esponenzialmente nel tempo e degenerate in un assurdo scontro a coltellate.

Purtroppo negli ultimi tempi gli episodi di violenza familiare sarebbero in vistoso aumento : complice la crisi di valori in atto a livello nazionale, la penuria di mezzi nella quale ci si viene a trovare a causa di un ‘occupazione troppo spesso precaria minerebbero gli equilibri di chi , marito, moglie o figlio si trasformerebbe all’improvviso in spietato assassino. Le indagini faranno chiarezza sull’accaduto . Tanti gli interrogativi da sciogliere e i punti da definire per gli inquirenti che potrebbero sentire nelle prossime ore persone vicine alla coppia per attingere eventuali informazioni utili a ricostruire il movente della tragedia.

Alfonso Maria Liguori



Condividi
PrecedenteContrabbando di sigarette a Napoli e provincia: 14 indagati dalla finanza
SuccessivoSi barrica in casa e spara sulla folla dal balcone: follia in Campania, 5 vittime
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.