Droga in auto e in casa: arrestate a Brusciano 5 persone

E’ stata infine perquisita l’abitazione dove è venuto fuori un fucile a canne mozze rubato in un’abitazione a Sala Consilina e alcune munizioni

907

I carabinieri di Marigliano nel corso di un posto di controllo hanno perquisito un 26enne di Brusciano, Antonio Iannucci, e l’auto su cui viaggiava (intestata a una società di noleggio di Vercelli) rinvenendo 36 grammi di crack suddivisi in dosi. Il giovane è stato tratto in arresto per detenzione di droga a fini di spaccio. Successivamente è scattata la perquisizione nel domicilio di Iannucci, a Roccabascerana (AV), dove sono stati rinvenuti 75 grammi di crack divisi in dosi, bilancini di precisione, materiale per il confezionamento e un impianto di videosorveglianza istallato lungo il perimetro di casa.




Sono stati arrestati per lo stesso reato di cui deve rispondere Iannucci, Emanuela di Maio , 33enne di Brusciano, il marito Alessandro Colinto e Rosa Antonelli, 43enne proprietaria di casa. E’ stata infine perquisita l’abitazione di Colinto dove è venuto fuori un fucile a canne mozze rubato in un’abitazione a Sala Consilina e alcune munizioni. E’ finita in manette per questo Giovanna Campagna, 56enne ivi residente, che dovrà rispondere di detenzione illegale di arma da fuoco.

Al termine delle formalità la Antonelli è stata tradotta al carcere di Bellizzi, Colinto in quello di Avellino, mentre Iannucci e la di Maio sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari. Si tratta di una brillante operazione magistralmente condotta dai militari in servizio a Marigliano sempre particolarmente attivi nel contrastare le attività illecite sul territorio con particolare riferimento alla detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Alfonso Maria Liguori



Condividi
PrecedentePozzuoli, tentata estorsione e lesioni: arrestato parcheggiatore abusivo
SuccessivoCamorra, da minorenne uccise un rivale dei Quartieri Spagnoli: condannato a 18 anni
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.