Pozzuoli, tentata estorsione e lesioni: arrestato parcheggiatore abusivo

Il responsabile, D. A. originario di Pozzuoli, era già stato tratto in arresto per analogo tentativo di estorsione, perpetrato anch’esso con modalità violente

559

Nell’ ambito della quotidiana attività di prevenzione generale e di controllo economico del territorio, i finanzieri del comando provinciale della guardia di finanza di napoli hanno arrestato un pregiudicato quarantenne, dedito all’illecita attività di parcheggiatore abusivo. L’ordinanza che ha disposto la misura restrittiva a carico del responsabile dei reati di tentata estorsione e lesioni aggravate, è stata emessa dal g.i.p. del tribunale di napoli, sulla scorta delle indagini di polizia giudiziaria dirette dalla procura della repubblica presso il tribunale di napoli ed eseguite dai finanzieri del gruppo di pozzuoli.




In particolare, le fiamme gialle puteolane, partendo da una denuncia presentata per tentata estorsione e lesioni personali , hanno eseguito mirate attività info- investigative , suffragate anche dall’analisi dei dati ricavati dai numerosi verbali già elevati nei confronti di parcheggiatori abusivi della zona , tra i quali il destinatario della misura restrittiva in parola , riuscendo così a risalire all’identità dell’aggressore, quest’ultimo riconosciuto fotograficamente dalla vittima.

Il responsabile , d.a. originario di pozzuoli, era già stato tratto in arresto per analogo tentativo di estorsione, perpetrato anch’esso con modalità violente, sempre nella cittadina d’origine nel gennaio del 2016. Il servizio od ierno testimonia il costante presidio esercitato dalla guardia di finanza di napoli sul territorio a salvaguardia delle leggi ed a contrasto di un fenomeno connotato da forte pericolosità sociale.

Alfonso Maria Liguori



Share
Condividi
PrecedenteScampia, faida di camorra del 2012: omicidi e tentate stragi. 8 arresti
SuccessivoDroga in auto e in casa: arrestate a Brusciano 5 persone
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.