Pugnali, coltellacci, manganelli: il triste bilancio dei controlli sui giovani a Napoli

A San Giorgio a Cremano subito dopo i genitori dei minorenni sono stati informati ed invitati in Commissariato per l’affido dei giovani i quali, dichiarandosi tutti di non essere i possessori del pugnale e della droga, sono stati deferiti all’autorità competente

528

Servizi di controllo per la prevenzione e la repressione di fenomeni d’illegalità diffusa e di quelli riguardanti la violenza minorile eseguiti dai carabinieri della compagnia napoli centro insieme a colleghi del reggimento campania e della compagnia speciale. In piazza del plebiscito è stato sorpreso e denunciato per porto abusivo di coltello un 16enne della zona di via salvator rosa trovato in possesso di un coltello a serramanico, che gli è stato sequestrato.




Nella stazione metro di montesanto è stato invece denunciato un 18enne già noto alle forze dell’ordine, sempre della zona di salvator rosa, trovato in possesso di altro coltello a serramanico. Alla fermata metro di via toledo è stata denunciata una signora rumena 33enne affidataria di due minorenni che impiegava nell’accattonaggio. I due minori, una 13enne e un 16enne, che erano in possesso di 135 euro complessivi ritenuti provento della citata attività, sono stati segnalati all’ag. Identificati 95 minorenni, 23 dei quali sono stati riaffidati a genitori; controllati 15 veicoli, con il sequestro o il fermo amministrativo di 7 scooter mancanti di copertura assicurativa o guidati senza casco.

Napoli, Chiaiano: servizi di controllo dei carabinieri. 14enne trovato io possesso di droga e di un coltello. Servizi di controllo per la prevenzione e la repressione di fenomeni d’illegalità diffusa e di quelli riguardanti la violenza minorile eseguiti dai carabinieri della stazione di marianella alla fermata metro di chiaiano. Denunciato un 14enne di marano di napoli che, sottoposto a controllo nella fermata metro in compagnia di altri 2 minori, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 16 cm. e di 7 grammi di hashish e 1 di marijuana detenuti per uso personale, motivo per il quale è stato segnalato al prefetto.
il minore è stato poi riaffidato ai genitori.




Stamane gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato San Giovanni – Barra, durante il servizio di prevenzione e repressione dei reati in genere e di controllo del territorio, hanno effettuato un giro presso la stazione della Circumvesuviana di via comunale delle Murelle, dove hanno notato tre ragazzi che confabulavano tra loro, sulla banchina della stazione. All’arrivo dei poliziotti i tre hanno immediatamente taciuto ed assunto un atteggiamento guardino. Tale circostanza ha ulteriormente insospettito gli agenti che si avvicinavano ai ragazzi per controllarli perché avevano notato uno strano rigonfiamento del giubbino indossato da uno dei tre sul lato sinistro.




I giovani, tre 15enni di Somma Vesuviana, sono stati identificati e non hanno dato alcuna spiegazione circa la loro presenza nella stazione. I poliziotti hanno proceduto ad un controllo sulla persona che è risultato negativo per due di loro ma, per il terzo, colui che indossava il giubbino con il rigonfiamento , nella tasca interna dello stesso, hanno trovato un manganello telescopico nero, di circa 50 cm., con anima in ferro. Il ragazzo dichiarava di portare con se quello strumento per difendersi da eventuali attacchi di baby gang.

I minorenni sono stati accompagnati in ufficio e dopo aver notiziato il P.M. della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni, venivano contatti i genitori ed ad essi venivano affidati. Il giovane trovato in possesso del manganello, che è stato sottoposto a sequestro e posto a disposizione dell’autorità Giudiziaria, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di porto abusivo di armi ed affidato al padre. Ieri sera, sabato 3 febbraio, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato San Giorgio hanno denunciato, in stato di libertà, 6 giovani, cinque dei quali minorenni, per concorso in detenzione di arma e di sostanza stupefacente.




Durante un servizio di prevenzione e repressione dei reati in genere e nelle more del progetto “Sicurezza giovani”, i poliziotti verso le ore 21.00 hanno individuato un gruppo di giovani stanziare nella piazza Trieste e Trento di San Giorgio a Cremano, i quali, appena hanno viso l’equipaggio della Polizia di Stato, si sono disfatti di un pugnale e di un pezzetto di sostanza scura, ed hanno tentato, altresì, di dileguarsi.

I Poliziotti sono riusciti a fermarli ed a recuperare sia il pugnale che era un pugnale modello sub con la scritta “Gressi” lungo19 cm, con una lama di 9 cm sia la sostanza scura che è risultata essere hashish per un peso di 2,50 grammi. I giovani tutti identificati, risultavano immuni da pregiudizi penali e cinque di loro minorenni. Il P.M. di turno della Procura della Repubblica preso il Tribunale per i Minorenni è stato tempestivamente informato dei fatti. Subito dopo i genitori dei minorenni sono stati informati ed invitati in Commissariato per l’affido dei giovani i quali, dichiarandosi tutti di non essere i possessori del pugnale e della droga, sono stati deferiti all’autorità competente. Il pugnale e lo stupefacente sequestrati e posti a disposizione dell’AG.



Share