Castellammare, nuovo caso di meningite al San Leonardo: grave una 73enne

Nuovo caso segnalato all'ospedale San Leonardo di Castellammare

0
1419

encefalite pronto soccorso castellammareDopo l’episodio della scorsa settimana, dove un 16enne stabiese venne trasferito al Cotugno di Napoli con l’incubo meningite, scatta nuovamente la profilassi al San Leonardo di Castellammare. Ad essere stata colpita dal virus una donna di 73 anni che nella giornata di ieri si è recata presso il nosocomio stabiese. Lamentava febbre alta e difficoltà respiratorie: per lei, dopo le prime analisi, è stato ordinato il trasferimento all’ospedale napoletano che accoglie questo tipo di casi.




Le condizioni della donna non sarebbero migliorate durante la notte: è grave. Però, i medici che la tengono in cura non si sono ancora sbilanciati e continuano a monitorare la donna di Castellammare. Nella città delle acque, da oltre due anni, è altissimo il pericolo meningite. Sono diversi i casi ogni mese che si registrano all’ospedale San Leonardo. L’unico decesso è stato quello del 18enne di Agerola alla fine del 2016 che gettò nel panico l’intero comprensorio stabiese.




L’ultimo caso ad ordine di tempo ha visto protagonista in negativo un 16enne dell’Acqua della Madonna. Quest’ultimo, dopo un iniziale peggioramento, sarebbe fuori pericolo ma è ancora sotto osservazione dei medici. Anche per lui, così come per la donna 73enne di Castellammare, sono state necessarie le cure dell’ospedale Cotugno di Napoli.