Sequestrati a Nola oltre 190mila prodotti di Carnevale non sicuri

451

Nel quadro dell’incessante attività esercitata dalla guardia di finanza sul territorio a contrasto di tutti quei comportamenti in grado di minare la sana e leale concorrenza tra operatori del mercato, i finanzieri del comando provinciale della guardia di finanza di napoli hanno sottoposto a sequestro circa 190 mila prodotti di carnevale, recanti il marchio c.e. contraffatto e privi della prevista certificazione di conformità, da ritenersi pericolosi per la successiva commercializzazione.




In particolare, i militari della compagnia di nola, nell’ambito di un’attività info – investigativa, hanno individuato due esercizi commerciali , in nola , ove era esposta per la vendita la merce in questione. L’intervento dei finanzieri ha permesso di sottoporre a sequestro 189 .630 articoli contraffatti consistenti prevalentemente in vestiti di carnevale ed accessori vari .

L’intenzione dei responsabili era immettere nel circuito commerciale, in questo specifico periodo di carnevale, prodotti dal prezzo accattivante, ma non conformi ai previsti standard di sicurezza richiesti dalla normativa comunitaria. I rispettivi titolari sono stati segnalati alla camera di commercio per la violazione delle disposizioni concernenti il codice del consumo mentre uno di essi è stato denunciato anche all ’ autorità giudiziaria per contraffazione.




L’attività di servizio odierna testimonia il costante presidio esercitato dalla guardia di finanza di napoli sul territorio a contrasto dell’illegalità economico- finanziaria e di tutti quei comportamenti in grado di minare la sana e leale concorrenza tra gli operatori del mercato e la salute dei consumatori, soprattutto dei più piccoli.

Alfonso Maria Liguori



Share
Condividi
PrecedenteVesuvio, tempesta di neve: bloccati 30 turisti a quota mille
SuccessivoColtello e droga, denunciati giovanissimi a San Giorgio a Cremano
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.