Vesuvio, tempesta di neve: bloccati 30 turisti a quota mille

1315

Sono rimasti bloccati per due ore a quota mille circa 30 turisti per una tempesta di neve sul Vesuvio. Un autobus della Vesuvio express con venti persone tra americani, tedeschi e polacchi, un bus Eavbus con cinque persone e un taxi collettivo con altri quattro visitatori hanno atteso l’intervento di protezione civile, polizia di stato e polizia municipale di Ercolano per poter scendere a valle.

La bufera si è verificata sul Gran Cono poco prima dell’ora di pranzo. Nell’attesa dei soccorsi, i turisti hanno trovato ospitalità in un bar del posto. Il sindaco di Ercolano Ciro Bonajuto ha seguito le operazioni insieme alla protezione civile che, con quattro squadre della regione Campania a bordo di altrettanti fuoristrada “Isuzu”, ha raggiunto il luogo. Con un mezzo “Ulisse” sono stati prelevati i turisti. L’operazione di salvataggio è terminata nel primo pomeriggio.

Sembra che il bus viaggiasse senza catene. “Abbiamo allertato i soccorsi, nonostante le condizioni meteo i bus sono saliti fin quassù. Hanno anche messo le catene al mezzo dell’Eavbus, il problema è che non ci sono spalaneve”.

Il Gran Cono, in seguito all’allerta meteo, è stato chiuso fino ad un miglioramento delle condizioni atmosferiche.

Share