Pics, 13 milioni di fondi comunitari per ridisegnare Casalnuovo

Il Sindaco Pelliccia: “Un’occasione importante: punteremo su servizi, sostenibilità, sviluppo e sociale”

898

Entra ufficialmente nel vivo la sfida amministrativa legata alla programmazione dei fondi comunitari 2014- 2020: la regione Campania ha approvato lo schema di ripartizione dei fondi  per il Programmi Integrati Città Sostenibili e questo garantisce alla città di Casalnuovo di Napoli un riparto di 12milioni e 700mila euro di risorse  da investire per l’implementazione e l’arricchimento dei servizi erogabili sul territorio. Le linee guida della strategia “Europa 2020” parlano chiaro: più servizi e migliore qualità della vita per le famiglie ed i giovani delle città medie. Saranno ammessi al finanziamento i progetti coerenti con le linee guida della nuova programmazione e le opere che, a seguito degli studi di fattibilità, risulteranno immediatamente “cantierabili” e dunque realizzabili nel medio termine al fine di innalzare gli standard di vivibilità delle città coinvolte nel programma.

Pronto a raccogliere la sfida il sindaco di Casalnuovo Massimo Pelliccia: “La nostra idea di programmazione si pone in netta discontinuità con quella precedente del Piu Europa – precisa subito il primo cittadino – diciamo stop ai lavori di restyling di facciata. Questa è un’occasione unica che ci permetterà di erogare, in breve tempo, nuovi servizi per i cittadini casalnuovesi“.  Questi gli ambiti tematici degli interventi prioritari: il ridisegno e la modernizzazione dei servizi urbani per i residenti, la progettazione per l’inclusione sociale destinata ai segmenti di popolazione più fragile concentrate nelle aree ed i quartieri disagiati ed il rafforzamento della capacità delle città di potenziare segmenti locali pregiati di filiere produttive globali. L’amministrazione comunale di Casalnuovo orienterà gli interventi verso  il contrasto alla povertà ed al disagio, la valorizzazione dell’identità culturale della città ed il miglioramento della sicurezza urbana. Il Comune di Casalnuovo, nella definizione dei Pics, avvierà una fase di ascolto e partecipazione che coinvolgerà la cittadinanza: il processo partecipativo servirà a tracciare le azioni di sviluppo da inserire in un contesto strutturato di attività che vedrà confrontarsi l’amministrazione comunale e gli organi competenti della regione Campania.

Cruciale nell’ottica della definizione del Programma Integrato è la redazione del Dos, documento di orientamento strategico, che prevede un’analisi aggiornata del contesto sociale, economico ed ambientale della città, con particolare riferimento al sistema produttivo e le dinamiche del mercato del lavoro. “Abbiamo già immaginato diversi interventi – ha aggiunto Pelliccia – Ci concentreremo sull’attivazione di servizi nel socio – sanitario. Opteremo per la ricognizione di spazi urbani al fine di ampliare l’offerta sportiva per i giovani: dobbiamo pensare che Casalnuovo, a differenza di altre città, non ha ancora una piscina comunale. Potenzieremo la pubblica illuminazione in diverse zone del territorio, proponendo soluzioni intelligenti e sostenibili.  Stiamo già pensando all’ampliamento del parco urbano che si sta realizzando nell’area Ex Moneta. Gli interventi non saranno concentrati in un’unica zona, o area target – ha precisato, ancora, il primo cittadino –  Anzi, le azioni saranno pianificate in maniera da coinvolgere tutto il territorio. L’obiettivo che dovremo raggiungere sarà quello di ridurre il gap con le città dove i ser vizi offerti contribuiscono ad innalzare il livello della qualità della vita delle persone residenti”.

Share