Fratelli d’Italia Volla scende in campo per le Politiche e le Amministrative

La tornata elettorale del 4 marzo darà poi il via alla campagna elettorale per le Amministrative vollesi

1214

Presentati presso la sede cittadina nella serata di venerdì scorso a Volla gli esponenti di Fratelli d’Italia, Marcello Taglialatela, candidato alla Camera dei Deputati e Luigi Rispoli candidato al Senato della Repubblica.


Antonio Rea, coordinatore cittadino di FdI, ha introdotto i candidati per la tornata elettorale del 4 marzo che darà poi il via alla campagna elettorale per le Amministrative vollesi che ridaranno un primo cittadino alla città vesuviana da troppi anni, ormai, teatro di fallimenti politici, premature sfiducie e commissariamenti.

Tra i primi a prendere la parola, Raffaele Castiello, presidente dell’associazione Gesù Banbino, che ha così esordito: “Basta clientelismo. Da anni alcune cooperative sociali lucrano sulla pelle dei ragazzi diversamente abili, su quelle delle famiglie del nostro territorio e degli operatori sociali sottopagati, offrendo un servizio svolto totalmente scadente: tutto questo non è indice di correttezza per chi crede veramente nel sociale”.

Ivan Russo

A prendere successivamente la parola è stato Ivan Russo, ex consigliere comunale della vecchia amministrazione Viscovo, che inorridito esce dalla vecchia politica e vuole assolutamente ricostruire il tessuto sociale senza compromessi e presunzioni: “Viviamo la politica del territorio” ha affermato. “Rapporto cittadino istituzioni (uffici, servizi, gestioni comuni ecc ecc) devono ritornare nelle mani di giovani competenti e onesti”.

Un intervento anche da parte di Angela Sgritto, detta la ‘Meloni di Volla’: “Grazie a Giuseppe Annone che ha abbracciato il progetto di Volla così come tutti noi che vogliamo cambiare cominciando dalla casa comunale e continuando con le cose che più condizionano la vita dei nostri concittadini: fogne, parcheggi, villette, teatro. I giovani cosa fanno dove vanno? Costretti a rimanere in casa o nei bar?”.

Francesco Esposito, ex assessore, rivolgendosi agli ospiti candidati a Camera e Senato ha sottolineato: “Impegnamoci! Questa è la nostra campagna elettorale. Ora è nel futuro noi ci saremo, per fare questo abbiamo bisogno di tutti i cittadini, per raggiungere obiettivi importanti soprattutto di voi onorevoli rappresentanti dello Stato: Siamo tutti degli strumenti per finalizzare degli obiettivi”.

Antonio Rea VollaCosì il Coordinatore Antonio Rea: “Unici e primi su tutto il territorio, aspettiamo che la cittadinanza risponda al nostro impegno. Volla ha bisogno di persone che vivono il territorio e siano onesti nella quotidianità personale delle loro azioni”.

A concludere gli interventi il candidato sindaco Giuseppe Annone: “Vi ringrazio per la vostra presenza, nel nostro enturage ci sono persone rispettabili e professionisti che vogliono lavorare e fare politica senza inciuci da marciapiedi. Di politica, purtroppo, sembra proprio non se ne parli più. Anziani, giovani, famiglie,  abbiamo bisogno di queste realtà per rendere la politica fondamentale nelle azioni della nostra vita. Basta commissariamenti, vogliamo riappropriarci del nostro territorio. Fratelli d’Italia vuole dare respiro ai Vollesi: riappropriarci dei nostri progetti e portarli a termine con volontà e comune interesse”.

A chiusura di serata abbiamo avvicinato proprio l’aspirante sindaco per ritornare sulla polemica della scorsa settimana sulla proposta, per qualcuno inopportuna, avanzata proprio da Fratelli d’Italia, sull’intitolazione di una strada all’ex amministratore, prematuramente scomparso, Agostino Navarro.

“Quando abbiamo deciso di fare una proposta per dare un nome alla strada che sta per essere finalmente aperta dagli uffici comunali preposti, forse il destino fece sì che incontrassi proprio il papà del caro Agostino. Da quel fortuito incontro scaturì l’idea di dedicare al giovane politico quel tratto di strada. La nostra idea era quella, e abbiamo ancora la prima lettera, da presentare in comune, che stilammo, di chiamare quella strada Viale della Gioventù (dedicato ad Agostino Navarro).

Ne parlammo con i genitori di Agostino e concordi con loro decidemmo, poi, di fare la nostra proposta definitiva scegliendo proprio il nome dello sfortunato politico vollese.

Il ricordo che abbiamo di Agostino è lo stesso che molti vollesi terranno sempre con sé e va al di là delle polemiche e delle strumentalizzazioni. Noi abbiamo parlato con quanti lo hanno amato e ancora gli vogliono bene e con lo stesso affetto abbiamo avanzato la proposta che speriamo venga accolta.

Agli altri – ha concluso Giuseppe Annone – a quanti hanno gridato allo scandalo, accusandoci di inopportunità a pochi mesi dalla tornata elettorale, rispondiamo che a noi le polemiche non interessano. Se vogliono, possono continuare da soli a strumentalizzare tutta la vicenda per ottenere qualche briciola di visibilità. Noi facciamo tutto con passione, anche ricordare un avversario politico che allo stesso tempo era un amico e un uomo che amava la propria città”.

Maria Rita Borruto