Arriva l’ufficialità dal Ministero: Castellammare al voto il prossimo 27 maggio

Dopo la sfiducia di Pannullo, la città andrà al voto per la quarta volta negli ultimi otto anni

389

opposizioniIl prossimo 27 Maggio i cittadini Castellammare dovranno scegliere il proprio sindaco. E’ ufficiale la data resa nota dal Ministero degli Interni dopo che è stato firmato il decreto di scioglimento del Comune stabiese a causa della sfiducia che è stata registrata all’inizio del mese di febbraio all’amministrazione Pannullo. Infatti, quest’ultima è terminata solo dopo un anno e mezzo di governo a causa delle dimissioni di ben 14 consiglieri tra cui 8 della maggioranza.

I cittadini quindi, dopo le elezioni politiche del prossimo 4 marzo, dovranno recarsi nuovamente le urne per la quarta volta negli ultimi otto anni per poter scegliere il nuovo sindaco di Castellammare. Un eventuale ballottaggio sarà invece garantito il 10 giugno, due settimane dopo il primo turno. Come è successo nelle elezioni amministrative del 2016, anche quest’anno dovrebbero essere almeno tre gli schieramenti che si contenderanno la vittoria finale.

Sicuramente si presenterà la coalizione di centrosinistra che dovrà sciogliere gli ultimi dubbi in merito al proprio candidato sindaco che sarà scelto probabilmente tramite il mezzo delle primarie; la coalizione di centrodestra, anch’essa in dubbio su due esponenti come Massimo De Angelis e Gaetano Cimmino; infine il MoVimento 5 Stelle il quale renderà noto il proprio candidato direttamente domenica sera dopo che le votazioni all’interno del proprio gruppo termineranno nel prossimo weekend.