Traffico internazionale di droga: 4 arresti e 11 kg di cocaina sequestrati

Sono stati, pertanto, identificati quattro soggetti, di cui due colombiani, uno spagnolo di origini marocchine e un italiano, tutti incensurati

475

Nell’ambito della sistematica attività di controllo economico del territorio, specificamente orientata alla repressione del traffico internazionale di sostanze stupefacenti nell’area a nord di napoli, il nucleo di polizia economico- finanziaria di napoli ha sequestrato un carico di cocaina di oltre 11 chilogrammi, pronto per essere destinato e smerciato nelle piazze di spaccio campane.




Ad insospettire le pattuglie su strada della guardia di finanza è stata l’osservazione e il successivo pedinamento di un soggetto con tratti somatici sudamericani, che, nottetempo, si aggirava con fare sospetto, nei pressi di una villa situata nel centro di carinaro (ce). Il pronto accesso alla dimora e la successiva attività di perquisizione locale e veicolare, condotta anche su due vetture con targa spagnola ivi posteggiate, hanno consentito di rinvenire a bordo di una delle due auto lo stupefacente, suddiviso in 10 panetti e occultato all’interno di un doppiofondo ricavato nell’abitacolo.




Sono stati, pertanto, identificati quattro soggetti, di cui due colombiani, uno spagnolo di origini marocchine e un italiano, tutti incensurati e ora tratti in arresto per traffico internazionale di stupefacenti. I trafficanti sono stati associati alla casa circondariale di santa maria capua vetere, a disposizione dell’autorità giudiziaria di napoli nord. L’attività di servizio svolta testimonia il costante presidio, esercitato dalla guardia di finanza sul territorio, a salvaguardia della legalità ed a contrasto dei fenomeni connotati da forte pericolosità sociale.

Alfonso Maria Liguori

Condividi
PrecedenteAfragola, 3 blitz contro il contrabbando: sequestrati 320 kg di sigarette
SuccessivoBomba carta contro una macelleria ad Afragola: ipotesi racket
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.