Elezioni Politiche, il Sottosegretario Alfano: “Tutti i parlamentari devono difendere Napoli”

"Subito dopo il voto, i parlamentari napoletani dovranno riunirsi per stilare un documento che contenga le questioni più urgenti da affrontare a Roma"

0
337

“Avrei voluto più tempo. Non tantissimo, ma sufficiente per continuare a correre da un capo all’altro del mio collegio ed incontrare i napoletani, stringere mani, discutere, ascoltare e difendere le mie posizioni. Percorrere le strade di Napoli e viverne tutte le sfumature umane è un’esperienza fortissima: la nostra città è straordinariamente bella e complicata ed è dominata da contrasti che emergono ad ogni angolo. Ho ascoltato il grido d’aiuto di Napoli, ma anche la voglia di rialzarsi e quello spirito propositivo di sapersi reinventare ad ogni occasione che è tipico di noi napoletani”. A dirlo è il Sottosegretario alla Difesa e candidato uninominale al Senato nella coalizione di centrosinistra nel collegio Napoli – San Carlo Avena alla vigilia del voto per le prossime politiche del 4 marzo.

“È per questo che voglio proporre – continua -, a tutti gli eletti, un Patto per le Priorità di Napoli. Subito dopo il voto, i parlamentari napoletani dovranno riunirsi per stilare un documento che contenga le questioni più urgenti da affrontare a Roma. Una scaletta che riassuma le emergenze e le problematiche che affliggono i cittadini della capitale del Mediterraneo”.

“Non mi arrendo ai populismi”

“Ci avviciniamo al voto di domenica, consapevoli che le cose da fare sono tante e che bisogna continuare ad ascoltare i cittadini, ad esporre le proprie idee ma soprattutto a portare soluzioni urgenti e realizzabili. Non mi sono arreso e mai mi arrenderò ai populismi, a chi ha insinuato in questa città il concetto che la politica è sinonimo di malaffare. L’antipolitica non uscirà vincitrice dalle elezioni, non glielo permetteremo” continua Alfano.

“L’onestà, la competenza, l’esperienza e il duro lavoro nelle sedi giuste avranno la meglio e continueremo la nostra attività di Governo coscienti che bisogna fare di più. Avrei desiderato qualche settimana in più per la campagna elettorale attiva sul territorio, per quello che ti restituisce in termini di umanità, per il calore, l’accoglienza, il cuore che si stringe di fronte ai problemi e che si allarga davanti ai miracoli che questa gente compie ogni giorno. Avrei voluto più tempo anche per incontrare i miei diretti avversari di cui ho sentito solo il nome in questi giorni, e a volte nemmeno quello. Avrei voluto continuare a percorrere la lunga distanza tra Vomero e Scampia, entrambi rioni del mio collegio. Napoli è una città dai mille volti e ognuno di esso mi ha insegnato qualcosa che porterò sempre con me. Ci rivediamo per la firma del Patto per le Priorità di Napoli. Buon voto a tutti” conclude il Sottosegretario Alfano.