Castellammare, fallimento Hotel Stabia: si lavora per la riapertura

E' stata già chiesta la restituzione dell'immobile per garantire la riapertura entro qualche mese

1239

La notizia aveva sconvolto la città di Castellammare a fine febbraio. A breve, però, potrebbe nuovamente riaprire al pubblico e ai turisti l’Hotel Stabia, storica struttura situata al centro città e che affaccia sul lungomare. Infatti, la società che deteneva l’immobile, che fa capo alla famiglia Di Somma, ha chiesto al Tribunale di Torre Annunziata la restituzione dell’albergo. Quest’ultimo era stato lasciato in affitto ad una società, poi fallita alcune settimane fa, che non aveva pagato il canone di locazione per alcuni anni maturando debiti per oltre 500mila euro.

Per questo motivo, la famiglia Di Somma, che dovrebbe ricevere anche parte dell’affitto non corrisposto in questi anni, ha dato vita ad un contenzioso con il Tribunale per poter ottenere nuovamente la struttura. L’obiettivo è quello di riaprire l’Hotel Stabia che era quasi tutto esaurito per il periodo estivo. Così facendo, si potrebbero salvaguardare anche trenta dipendenti che al momento sono stati licenziati. La speranza è che i giudici oplontini possano cedere alle richieste del gruppo Di Somma così da non far deprezzare anche l’immobile.

E’ un fattore da non trascurare: i sigilli che al momento sono presenti all’esterno della struttura rischieranno in futuro di far abbassare notevolmente il prezzo della struttura. L’obiettivo è quello di riaprire per l’estate e soprattutto di non perdere la vocazione ricettiva dello stabile che fino a qualche settimana fa era il fiore all’occhiello della città di Castellammare. L’Hotel Stabia, quindi, potrebbe ritornare a vivere ma al momento è solo un’ipotesi. Passeranno diverse settimane prima di giungere ad un risultato, che si spera possa essere positivo.