Scafati: le spese del Comune all’attenzione della Corte dei Conti

564

Scafati: gli sprechi economici delle vecchie amministrazioni sotto la lente della magistratura contabile. Fare chiarezza sulle spese degli ultimi otto anni è l’obiettivo della commissione straordinaria che dallo scorso anno è alla guida dell’amministrazione di Palazzo Mayer.

Il lavoro della commissione guidata da Giorgio Manari, subentrato a Gerardina Basilicata, e dagli altri due membri della triade Maria De Angelis e Augusto Polito ha portato alla luce spese folli avvenute durante l’amministrazione di Pasquale Aliberti prima dello scioglimento del Comune per infiltrazioni camorristiche.

Le spese, messe in evidenza nella relazione inviata alla Corte dei Conti della Campania, sembrerebbero riferite a consulenze, mostre, eventi, pubblicità e anche riguardo alla gestione del parco veicoli di proprietà del Comune.

Questi sprechi avrebbero portato ad una spesa che va oltre il tetto previsto di 182.607,81 euro. Obiettivo della commissione è evitare l’aggravarsi degli squilibri finanziari con tagli agli sprechi e con il recupero dei tributi che non sono stati ancora versati, dando cosi un segnale forte agli evasori.