Castellammare, si avvicinano le amministrative: Pd e centrodestra ancora in alto mare

A poco più di due mesi dalle prossime elezioni amministrative, i grandi partiti sono in crisi. Solo un candidato sindaco (del M5s) ufficializzato

0
480

opposizioniManca circa un mese e mezzo alla consegna delle liste per le prossime elezioni amministrative di Castellammare di Stabia. Al momento solamente il Movimento 5 Stelle, che lavora per ottenere la certificazione dai vertici, ha presentato il suo candidato sindaco: Francesco Nappi. Le altre coalizioni sono ancora in alto mare e nei partiti tradizionali non mancano gli scontri. In primis all’interno del Partito Democratico dove il neo segretario Nicola Corrado è ai ferri corti con Pannullo & co.; divisioni anche in Forza Italia dove la scelta ricadrà o su Massimo De Angelis o su Gaetano Cimmino.

Nell’ombra lavorano anche le civiche che, mentre i partiti risolvono i propri problemi interni, sono a lavoro per creare una eventuale maxi coalizione. Eutalia Esposito, ex consigliera comunale, ha già rifiutato la carica di candidata sindaco mentre un nome nuovo nelle ultime ore potrebbe essere quello di Antonio Alfano. Non è escluso però che i moderati trovino l’accordo o con il centrosinistra o con il centrodestra per dare vita ad un nuovo grande gruppo elettorale. A lavoro anche Liberi e Uguali che, con Laura Della Monica sindaco, potrebbe dare vita ad una lista.

Il centrosinistra

Il Pd è chiamato a scegliere tra Pannullo, sindaco uscente, o un volto nuovo. I rapporti tra i fedelissimi dell’ex primo cittadino e il segretario Nicola Corrado non sono eccellenti. Il nuovo direttivo si incontrerà questa sera per discutere del futuro e scegliere se includere in una nuova squadra di governo gli ex consiglieri comunali ma soprattutto Antonio Pannullo. L’idea che è uscita fuori nelle ultime settimane è quella di proporre un candidato sindaco nuovo, che sia espressione della città.

Ieri sera i Dem si sono incontrati per fare un punto della situazione. I fedelissimi di Pannullo attendono risposte dal Partito per organizzare il futuro. Il termine ultimo per la presentazione delle liste si avvicina e bisognerà prendere una decisione a breve. I “casilliani” saranno dentro o fuori la prossima coalizione del Pd? I chiarimenti potranno arrivare nelle prossime settimane.

Il centrodestra

Problemi anche all’interno del centrodestra di Castellammare. Non dovrebbe essere Nello Di Nardo il nuovo candidato sindaco ma la scelta dovrebbe ricadere o su Gaetano Cimmino o su Massimo De Angelis. Il primo ha la fiducia di gran parte del partito mentre il secondo è sponsorizzato dal neo deputato Antonio Pentangelo. Cimmino, tuttavia, è già a lavoro per creare le liste (secondo le ultime indiscrezioni ne avrebbe preparate già tre) e sarebbe pronto a cimentarsi in una nuova campagna elettorale.

Solamente due anni fa, venne battuto proprio da Antonio Pannullo al ballottaggio. Nonostante ciò, in questi mesi ha lavorato attentamente in consiglio comunale in compagnia di Vincenzo Ungaro e Emanuele D’Apice ma anche con le altre forze politiche. L’obiettivo è quello di governare nuovamente la città, storicamente in mano alla sinistra. Dopo le fallimentari esperienze degli ultimi due consigli comunali, però, il centrodestra potrebbe essere la vera sorpresa.

Movimento 5 Stelle

In tutto ciò non bisogna dimenticare il Movimento 5 Stelle che alle politiche ha raggiunto percentuali da record nella città delle acque. Le amministrative però sono un’altra cosa ed è per questo motivo che i grillini sono già a lavoro per non farsi trovare impreparati. Senza dubbio i consensi sono aumentati anche grazie all’ottimo lavoro di Vincenzo Amato e Mara Murino in consiglio comunale. Per Francesco Nappi sarà una sfida avvincente: governare Castellammare potrebbe essere motivo di vanto per tutto il Movimento nazionale. La lista dei grillini dovrebbe essere resa nota nelle prossime ore.