Non basta la migliore prestazione alla Sarnese che cade in pieno recupero a Potenza

582

Potenza: Breza, Panico, Esposito (29′ st Coppola), Bertolo, Diop (40′ st Di Senso), França, Pepe (17′ st Coccia), Siclari, Di Somma (40′ st Schisciano), Guaita, Russo (44′ st Guadalupi). A disposizione: Mazzoleni, Biancola, Coccia, Ungaro, Giadalupi, Schisciano, Coppola, Di Senso, Vaccaro. Allenatore: Ragno

Polisportiva Sarnese: Russo, Rizzo (28′ st Petricciuolo), Tortora, Langella, Arpino, Ansalone, Nasto, Nappo, Manfrellotti, Calemme, Elefante (21′ st Talia). A disposizione: Di Donato, Miccichè, Auriemma, Agrillo, Petricciuolo, Sorriso, Talìa, Pisaniello, Cacciottolo. Allenatore: Condemi

Arbitro: Sajmir Cumara di Verona

Reti: 48′ st França

Note: Ammoniti: Di Somma (P) Ansalone, Petricciuolo (S). Espulso Gaiata all’ 8′ st. Recuperi: 2′ pt – 5′ st

La più bella Sarnese della stagione perde in pieno recupero contro la capolista Potenza, al termine di una gara straordinaria per gli uomini di mister Condemi. Una gara giocata a ritmi alti e con grande carattere da parte dei granata che non lasciano spazi alla capolista Potenza. È França a risolvere tutto e affonda la Sarnese che esce sconfitta dal Viviani immeritatamente. Mister Condemi contro la capolista a Potenza mette in campo Rizzo sulla linea difensiva, dal primo minuto, con Ansalone, Arpino e Tortora a completare il reparto; a centrocampo Langella con Nasto e Nappo; in avanti Calemme dietro le due punte Elefante e Manfrellotti. Pronti via si parte. Il primo quarto d’ora della partita, per la maggior parte, si gioca a centrocampo con il Potenza che cerca di fare la gara e la Sarnese che si difende bene e non subisce nulla. Anzi con il passare del tempo cresce e non fa ragionare il Potenza.  Per vedere il primo tiro bisogna attendere il 19′: azione pericolosa del Potenza con França ma da posizione ravvicinata tira debole, facile la presa per Russo. La Sarnese si difende bene, con ordine e con grande personalità e quando può, cerca di colpire in contropiede il Potenza. Al 46′ Pepe ci prova direttamente su punizione da posizione defilata, la palla sorvola la traversa.

Nella ripresa il Potenza entra determinato, ma la seconda frazione si apre con l’espulsione all’8′ di Gaiata per fallo su Manfrellotti.

Al 18′ è il neo entrato Coccia ad andare vicino al gol, ci prova con un gran sinistro ma Russo para. Al 22′ Calemme vede Breza fuori dai pali e ci prova dalla distanza ma l’estremo difensore potentino si salva in due tempi. Al 24′ Russo a provarci con un sinistro da posizione defilata il portiere granata si salva deviando in angolo. Al 30′ França ci prova direttamente su punizione ma Russo para. Al 35′ Sarnese vicina al vantaggio, cross rasoterra di Nasto dalla destra Manfrellotti ad un passo dalla porta non ci arriva. Al 38′ è Cacciottolo ad andare vicinissimo al vantaggio, il neo entrato attaccante granata a tu per tu con Breza, da posizione leggermente defilata, si divora una grandissima palla gol, il pallone fa la barba al palo. Al 48′, quando sembrava finita e la Sarnese teneva bene il campo, ecco arrivare il gol di França che punisce immeritatamente la Sarnese. Sconfitta immeritata per la Sarnese, domenica arriva il Cerignola allo Squitieri.

Amareggiato a fine gara mister Condemi per una sconfitta maturata in pieno recupero al termine di una gara disputata dalla Sarnese ad altissimi ritmi. “Abbiamo giocato contro la prima della classe davanti a 4 – 5 mila spettatori e li abbiamo messi sotto. Certamente non meritavamo di perdere,  non abbiamo mai sofferto e non ci sto proprio a perdere questa gara. Il Potenza prima della classe ha sofferto molto contro questa Sarnese, un gruppo giovane ma di qualità, abituati a soffrire. Continueremo a lottare perché ci crediamo e siamo convinti di potercela giocare con tutti”.

Share