Santa Maria la Carità, fuori pericolo il 48enne di Gragnano ferito nella sua agenzia

Il 48enne di Gragnano è stato colpito al braccio e anche all'addome che poi gli hanno procurato una grave emorragia interna

1071

monaldi santa maria la caritàE’ fuori pericolo il 48enne di Gragnano ferito nella sua agenzia a Santa Maria la Carità. L’uomo, a causa di una ferita all’addome, ha lottato a lungo tra la vita e la morte all’ospedale Monaldi di Napoli. La sua testimonianza, in merito all’agguato di giovedì scorso, è stata raccolta dalle forze dell’ordine che stanno tentando di assicurare alla giustizia i suoi due aggressori. Infatti, secondo quanto ricostruito fino a questo momento, due uomini sono entrati all’interno della sua agenzia di pratiche auto e hanno immediatamente aggredito il titolare per poi scappare a bordo di un’auto.




Il 48enne di Gragnano è stato colpito al braccio e anche all’addome. Tagli profondi che gli hanno procurato una grave emorragia interna. Al momento dell’arrivo all’ospedale San Leonardo di Castellammare ha raccontato ai medici di essere caduto dal motorino. Analizzando le ferite, però, i dottori si sono accorti che qualcosa non andava allertando immediatamente le forze dell’ordine e ordinando il trasferimento al Monaldi di Napoli. Ma all’arrivo della polizia di Stato l’uomo non era più cosciente e non è stato possibile raccogliere la sua testimonianza.

Gli inquirenti vogliono vederci chiaro e capire perchè V.L. abbia deciso di mentire ai medici. Paura dei suoi aggressori? Possibile. E’ una ipotesi che al momento è seguita dalle forze dell’ordine che provano a svelare il mistero. La caccia ai due aggressori continua e a riguardo potrebbe essere determinante l’utilizzo del sistema di videosorveglianza sia di Santa Maria la Carità sia di Gragnano.