E’ stata aperta oggi pomeriggio al traffico, in direzione di Angri, la tratta della SS268 “del Vesuvio” compresa tra Somma Vesuviana ed Ottaviano Zona Industriale.




L’opera attesissima aveva destato preoccupazioni agli amministratori dei comuni coinvolti i quali hanno ritrovato sulle loro strade eccessivo traffico di veicoli pesanti e meno pesanti.

I lavori, che hanno permesso la messa in esercizio di una tratta della carreggiata di oltre 4 km, ammodernata, con due corsie in direzione di Angri, si inseriscono nell’ambito del più ampio intervento di raddoppio e completamento della statale.




La carreggiata ad oggi ammodernata si collega alla tratta già interamente aperta al traffico nello scorso anno tra Ottaviano e Poggiomarino-San Giuseppe Vesuviano, con circolazione a doppia carreggiata.

“Il ritardo di consegna dei lavori – chiarisce Anas in una nota – è causato da circostanze tecniche impreviste emerse durante l’esecuzione delle attività, dalle condizioni meteorologiche eccezionalmente avverse, verificatesi durante l’esecuzione di specifiche attività quali quelle di pavimentazione”.

Allo stato attuale proseguono i lavori per l’ammodernamento della carreggiata della SS268 in direzione di Napoli, nel tratto compreso tra Ottaviano centro e Ottaviano-Zona Industriale, per una lunghezza oltre 2,5 km.




Nell’ambito di tale intervento sono in corso, tra l’altro, le attività propedeutiche alla demolizione dell’ultimo cavalcavia situato sulla tratta.

La fruibilità della tratta di SS268, ammodernata, in direzione di Napoli è prevista entro il prossimo mese di aprile, con l’istituzione del doppio senso di circolazione sulla carreggiata aperta al traffico quest’oggi.

Entro il mese di giugno, infine, è prevista la fruibilità dell’intera tratta di statale a doppio senso di circolazione, su carreggiate separate.