Santa Maria la Carità, via libera della giunta alle nuove assunzioni

In gioco, il futuro della macchina comunale sammaritana. Scatta il via alle procedure per le assunzioni di personale nel Comune di Santa Maria la Carità

716

sicurezza stradaleScatta il via alle procedure per le assunzioni di
personale nel Comune di Santa Maria la Carità. A spingere verso la suddetta operazione è stata la Giunta Comunale che ha approvato una delibera relativa al fabbisogno del personale con la quale ha predisposto l’assunzione, mediante procedura concorsuale, di sette figure professionali per il biennio 2018/2019, nel rispetto dei vincoli di spesa dettati dal legislatore e delle capacità economiche dell’Ente.




In particolare, già per l’anno corrente, il piano prevede l’assunzione part-time di un “Istruttore direttivo amministrativo”, che andrà a rafforzare l’ufficio legale, di un “Istruttore direttivo contabile” presso il settore finanziario e di un “Istruttore tecnico LL.PP”. Non meno importante, inoltre, è la stabilizzazione al 40% di un operaio che sarà collocato nel settore dei lavori pubblici. Per l’esercizio del 2019, invece, è prevista l’assunzione part-time di un’assistente sociale, di un geometra, nonché il reclutamento di un istruttore di vigilanza, necessario per corroborare il controllo del territorio sammaritano.




“Il progetto delle nuove assunzioni era già in cantiere qualche anno fa ma, purtroppo, i limiti imposti dal riordino delle province della Città Metropolitana hanno impedito che tutto questo si realizzasse – ha dichiarato il Sindaco Giosuè D’Amora – decaduto questo blocco, il Comune di Santa Maria la Carità ha già iniziato a muovere importanti passi lo scorso anno con l’assunzione della figura del Comandante di vigilanza, assente precedentemente sul territorio, ed ora è ben felice di aggiungere ulteriori tasselli per dare una possibilità lavorativa a tanti giovani, che porteranno forze fresche all’interno della macchina burocratica, facendo sì che questa possa rispondere in maniera più celere a quelli che sono i bisogni e le esigenze dei cittadini”.

“Mi preme sottolineare – ha continuato il Primo Cittadino sammaritano – che i nuovi innesti serviranno non solo per far fronte ai prossimi pensionamenti e, quindi, a colmare il vuoto creato dal personale che nell’arco di quest’anno lascerà la struttura comunale, ma anche per rivisitare la pianta organica sia per il presente che per l’immediato futuro”.