Tentata estorsione ad imprenditori di Sant’Antonio Abate, arrestato Nino Spagnuolo alias “Capastorta”

Nino Spagnuolo, 41enne e Francesco Delle Donne, 35enne, entrambi di Castellammare e ritenuti vicini al clan camorristico dei “D’Alessandro” attivo nella città delle acque e nei paesi vicini, sono stati arrestati dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata

1738

Hanno tentato di estorcere denaro ad alcuni imprenditori di Sant’Antonio Abate. Nino Spagnuolo, 41enne e Francesco Delle Donne, 35enne, entrambi di Castellammare e ritenuti vicini al clan camorristico dei “D’Alessandro” attivo nella città delle acque e nei paesi vicini, sono stati arrestati dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata in flagranza di un tentativo di estorsione aggravata da finalità mafiose.




I militari li hanno notati parlare animatamente con il titolare di una società di trasporto su mezzi pesanti e, intuito cosa stesse accadendo, li hanno bloccati. Avevano, in effetti, appena avanzato l’ennesima richiesta di denaro all’imprenditore e non se ne sarebbero andati a mani vuote.

L’approccio, i gesti e l’insieme di vari altri indizi hanno portato i militari a bloccare i due, arrestandoli. Si è appurato che nei giorni addietro gli emissari si erano presentati diverse volte: l’ultima si è conclusa per loro con la traduzione in carcere a Poggioreale.



Share