Unina Rocket: al via a Napoli il primo workshop dedicato ai missili

UniNa Rocket è il primo workshop dedicato interamente alla missilistica spaziale. Per una settimana, giovani studenti di ingegneria aerospaziale si cimenteranno nell'elaborazione e costruzione di missili che verranno poi «collaudati» sul campo di Vitulazio.

2456

UniNa Rocket. E’ questo il nome del workshop di ingegneria aerospaziale che ha preso il via nella giornata di oggi sotto l’egida di EUROAVIA Napoli «Umberto Nobile», una delle società affiliate ad EUROAVIA (European Association of Aerospace Students fondata nel 1959), un’associazione non politica e senza scopo di lucro che si propone di promuovere la cooperazione europea nel settore aerospaziale, rappresentare a livello internazionale gli studenti aerospaziali europei e far conoscere ai membri il loro futuro ambiente di lavoro, stimolando i contatti con l’industria.





I membri dell’associazione EUROAVIA Napoli dedicata alla figura di Umberto Nobile.

In particolare, l’evento promosso dal Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale dell’Università «Federico II» rappresenta una vera e propria full immersion nel mondo dei missili, con lezioni dedicate all’analisi aerodinamica e alla stabilità per poi passare all’elaborazione e alla creazione di veri e propri modelli virtuali di razzi.




Missili che, nella giornata del 15 aprile, verranno «testati» sul campo di volo “La Selva” di Vitulazio.

“UniNa Rocket rappresenta, per Napoli, il primo Workshop incentrato interamente sui razzi» ha dichiarato Gianmarco Valletta presidente di EUROAVIA Napoli «Siamo felici e onorati della risposta più che positiva arrivata dall’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Questo evento fornirà agli studenti la possibilità di mettere in pratica le loro conoscenze sull’aerospazio prima della laurea e di provare il “brivido alla Elon Musk” del decollo del loro modello».