Napoli, Teatro in Cappella alla Chiesa di Sant’Angelo a Nilo

Il cartellone di “Teatro in Cappella” è interessante sia per i testi che per gli interpreti

512

Alla Cappella Brancaccio, Chiesa di Sant’Angelo a Nilo, l’Associazione “Napoli Città Reale” ha organizzato la rassegna cui ha dato il nome di “Teatro in Cappella”, con artisti di successo del teatro partenoeo. moderno. La Chiesa di Sant’Angelo a Nilo o Cappella Brancaccio. ubicata nel centro di Napoli, fu costruita verso la fine del 1300 (rifatta nel 1700) per ospitare i sepolcri degli esponenti della famiglia Brancaccio, il sepolcro monumentale del Cardinale Rainaldo Brancaccio è opera degli scultori Donatello e Michelozzo.





Il cartellone di “Teatro in Cappella” è interessante sia per i testi che per gli interpreti. Infatti si apre con “Racconti da Toledo” di Enzo Moscato e Annibale Ruccello., interpretato da Enza Di Blasio; la rassegna riprende il 20 aprile con “Sotto un cielo di stelle” con Lello Giulivo. Il 4 maggio è di scena “Il fiore che ti mando l’ho baciato” per la regia di Antonio Grimaldi. Per il 9 maggio è programmato lo spettacolo “Letizia Forever” di Rosario Palazzolo. La chiusura, prevista per il 25 maggio, è affidata a Enzo Moscato con la sua “Luparella”.




Lavoro che “sulla scena – dice l’autore- diventa quasi un canto continuo, una sorta di appassionato lied tedesco-partenopeo, veicolante l’essenza dell’universo, della realtà di Napoli, qualcosa di non provincialistico o locale, pur usando fino in fondo l’arcinoto teatralissimo suo idioma”.

Federico Orsini