Arriva il Guappa in versione mimetica con il brand “Esercito 1659”

Dal mese di aprile il Guappa verrà proposto nella nuova versione caratterizzata dall’etichetta sleeve con i colori della mimetica e dalla stella a 5 punte, simbolo del brand Esercito 1659

0
251

Arriva il Guappa in versione mimetica con il brand “Esercito 1659”. Grazie alla nuova importante partnership con il marchio commerciale della forza armata l’azienda campana Antica Distilleria Petrone propone la versione limited edition dei suoi liquori che si presentano con il camouflage dell’uniforme dell’Esercito.




Si inizierà con il Guappa, il primo liquore in assoluto a essere prodotto con latte certificato di bufala campana, che nel 2013 ha segnato l’inizio di un nuovo corso per l’azienda capitanata dal giovane Andrea Petrone.

Dal mese di aprile il Guappa verrà proposto nella nuova versione caratterizzata dall’etichetta sleeve con i colori della mimetica e dalla stella a 5 punte, simbolo del brand Esercito 1659.

La realizzazione di questa nuova edizione è stata resa possibile grazie ad un accordo stipulato fra l’azienda e Difesa Servizi S.p.A., società in house della Difesa, che si occupa della valorizzazione e della gestione economica dei brand delle Forze Armate al fine di recuperare, dal mercato, risorse aggiuntive al bilancio del Ministero.




Nel 1659 nasceva il reggimento “delle guardie”, e con esso aveva origine l’Esercito, che si pregia di dare lustro al tricolore; nel 1858 nasceva l’Antica Distilleria Petrone col desiderio di promuovere la Campania. Oggi con questa collaborazione entrambi affermano la volontà di andare oltre i confini nazionali.

“Il matrimonio con un brand simbolo dell’italianità rappresenta un importante momento di crescita per la mia azienda che punta a essere percepita sui mercati internazionali come portabandiera del made in Italy”, dichiara Andrea Petrone.

La presentazione della nuova linea è avvenuta in anteprima stamane (domenica 15 aprile) al Vinitaly di Verona presso il padiglione 3 stand B5 e sarà possibile degustarla fino a mercoledì 18 aprile.