Brusciano: La Questua del Giglio Ortolano nella Giornata della Festa di Liberazione

Domenica 25 Aprile, nella 73esima Festa della Liberazione, a monopolizzare l’attenzione di bruscianese è stata l’uscita della Bandiera dell’Associazione “Giglio Ortolano 1875” portata in corteo per le strade cittadine

0
643

Brusciano si avvia la corale macchina organizzativa della Festa dei Gigli, quest’anno nella 143esima edizione a far data dal 13 Giugno 1875, che ricorda il miracolo di Sant’Antonio di Padova nel centro storico, in Vico Tre Santi oggi Via Cavalcanti.

Domenica 25 Aprile, nella 73esima Festa della Liberazione, a monopolizzare l’attenzione di bruscianese è stata l’uscita della Bandiera dell’Associazione “Giglio Ortolano 1875” portata in corteo per le strade cittadine al fine di attivare la Questua per la raccolta di fondi, come rilevato dal sociologo Antonio Castaldo per IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali,  postato su Youtube, https://www.youtube.com/watch?v=Pf9rhSmvAho .

Prima dell’esibizione musicale e canora di presentazione delle canzoni per l’edizione del 2018 della Festa dei Gigli, sotto il Municipio Vecchio, presso la Lapide dei Caduti della Grande Guerra è stato suonato l’Inno Nazionale per la ricorrente Festa della Liberazione e poi il Silenzio per ricordare chi non c’è più, ed in particolare quelli recentemente scomparsi: Pierino Sessa e Mario D’Amore.

Sono stati presentati: il Presidente dell’Associazione “Giglio ortolano 1875”, Luigi Monda e Famiglia; la  Madrina Daniela Forino; alla Presidenza dei Festeggiamenti, Maria Ruggiero con Rosita Ruggiero; i Componenti della Società Giglistica biancorossa, Luigi D’Amato e Famiglia; Pasquale Terracciano; Antonio Sposito; Salvatore Travaglino; Antonio Altruda; Antonio Borrelli; Mirco Di Maio; Pietro Di Franco; Francesco Mocerino; Antonio Ruggiero; Luigi Monda; Salvatore Iannelli, Avv. Angelo Di Palma;  il Comandante del Giglio è Luigi Monda ed il suo Vice è Antonio Marano; Il Giglio sarà portato in processione dalla “Paranza Volontari”.

E’ stata presentata fra altri pezzi musicali eseguiti dalla Manco’s Band, la canzone per l’Alzata, “Amica Mia”, scritta da Pasquale Viviani e cantata da Salvatore Minieri e Luigi Abate, e quella per la Girata, scritta dal Gruppo Volontari come omaggio all’antica appartenenza che attraversa generazioni di bruscianesi.  Il service audio della manifestazione nel cuore del centro storico è stato assicurato da Raffaele Lieto. Video su Youtubehttps://www.youtube.com/watch?v=Niz-JMZ2zhs .

Il sociologo Antonio Castaldo ha colto “nell’introduzione musicale da parte del Maestro Manco sulle note di “Don’t Cry For Me Argentina” un bel collegamento a distanza con la Comunità dei Bruscianesi in Argentina, che negli anni 60’ del secolo scorso, proprio a Quilmes un sobborgo di Buenos Aires, costruirono e cullarono il Giglio Bruscianese in Onore di Sant’Antonio di Padova. Una stimata rappresentante di questa Comunità,  Elisabeth Di Maio, partecipò alla conferenza stampa di presentazione della Festa dei Gigli nel suo 140esimo anniversario, anno 2015, ospitata nella cerimonia di apertura dall’Ente Festa dei Gigli di Brusciano presieduto dall’Avvocato Giuseppe Montanile, ed eravamo insieme al Sindaco Avv. Giosy Romano, ed al nostro Parroco, Don Salvatore Purcaro”.

Nella seconda parte della giornata, durante il pranzo cerimoniale sono intervenuti due cantanti molto popolari: Nancy Coppola, ex naufraga dell’Isola dei Famosi, e Franco Ricciardi assegnatario, insieme a Nelson, del Premio David di Donatello 2018 per la miglior canzone originale “Bang bang”. Il brindisi finale ha chiuso i festeggiamenti che introducono l’Associazione Giglio Ortolano alla piena partecipazione in seno alla Festa dei Gigli di Brusciano in Onore di Sant’Antonio di Padova con la Processione degli obelischi nell’ultima domenica di agosto, come da antica tradizione, quest’anno ricadente il 26 agosto 2018.