Boscoreale, stuprata una 15enne. Accusato spacciatore di 18 anni

3750

È stato il padre, di 50 anni, a denunciare la violenza sessuale subita dalla figlia 15enne giovedì sera a Boscoreale. Il giorno dopo, l’uomo ha notato gli strani comportamenti della ragazzina, che non smetteva di piangere. Dopo molta insistenza, la vittima ha confessato lo stupro subito. Così il papà l’ha dapprima accompagnata all’ospedale San Leonardo di Castellammare, dove è stato accertato il rapporto, poi alla stazione dei carabinieri per sporgere denuncia.




Il carnefice sarebbe un 18enne del luogo che avrebbe approfittato del buio di via Passanti per attrarre la ragazza in un locale poco distante dalle palazzine del Piano Napoli. Il presunto stupratore, resosi irreperibile per alcune ore, è fidanzato con una sua coetanea. Proprio a casa della fidanzata è stato trovato dai militari e poi arrestato, ma con un’altra accusa: spaccio di droga. Trovati infatti oltre 130 grammi di marijuana già suddivisa in dosi.

Nei mesi scorsi, il giovane era stato arrestato due volte per droga e per resistenza a pubblico ufficiale, ma è tornato a piede libero. Oggi il processo con rito direttissimo per spaccio di stupefacenti. Intanto, è stato denunciato per violenza sessuale, mentre la ragazza è stata affidata alle cure di uno psicologo. Proseguono le indagini degli inquirenti che hanno sequestrato i vestiti indossati dalla vittima la sera dello stupro per effettuare i rilievi scientifici.




La procura di Torre Annunziata ha aperto un’inchiesta e il 18enne è iscritto nel registro degli indagati.