Tutto pronto a Ercolano per la II edizione delle Ercolaniadi

Si tratta di un evento sportivo che dal 2017 dopo circa 20 anni ha riportato i Giochi della Gioventù in città. Un’iniziativa fortemente voluta dal vice sindaco Luigi Fiengo

0
476

Tutto pronto a Ercolano per la II edizione delle “Ercolaniadi” che si terranno presso lo Stadio “Solaro” dal 21 al 24 maggio (ore 9,30-13,30). Si tratta di un evento sportivo che dal 2017 dopo circa 20 anni ha riportato i Giochi della Gioventù in città. Un’iniziativa fortemente voluta dal vice sindaco Luigi Fiengo che in qualità di assessore allo sport ha sempre creduto nelle discipline dinamiche quale strumento di crescita e sano confronto per le nuove leve indigene. Fondamentale anche quest’anno il coordinamento dell’imprenditore impegnato nell’associazionismo Ciro Santoro, sempre particolarmente attento nei confronti dei più piccoli e delle pubbliche manifestazioni promosse sul territorio.




Tante le associazioni che hanno offerto il proprio contributo all’ottimizzazione di un evento che il vice sindaco Fiengo ha così commentato : “ Sono onorato di aver riportato i Giochi della Gioventù a Ercolano coinvolgendo scuole e associazioni in un progetto che con un budget estremamente ridotto unisce e diverte tanti piccoli ercolanesi. Siamo alla II edizione di una manifestazione che deve fungere da messaggio positivo per la comunità coinvolgendo direttamente i giovani protagonisti di Ercolano: è tempo di fare, di coinvolgere ogni esponente della società civile che deve essere animato dall’unico fine di apportare positività ad un paese dalle potenzialità incommensurabili”. Nove le scuole , pubbliche e paritarie, che si sfideranno in varie discipline ognuna delle quali sarà accompagnata dalla supervisione di realtà associative-sportive specifiche , eccellenze del territorio vesuviano, prima tra tutte la Libertas Vesuvio (Calcio), con il suo coordinatore Andrea Formicola, Ercosport (corsa), lo Sporting Club Ercolano (Basket), ASD Ercolano (Volley) e ASD SCACCHI per le sfide di uno sport “intellettivo”.




Non mancheranno le sfide del Vortex, tiro alla fune e ruba bandiera. L’ obiettivo è quello di creare un importante momento di aggregazione che vedrà coinvolti circa 600 studenti e oltre 50 addetti ai lavori tra insegnati, staff e uffici comunali. Inoltre sarà possibile assistere a performance di giovani atleti impegnati in discipline non in gara che daranno sfoggio delle proprie abilità tecniche evidenziando nel contempo come attraverso il duro allenamento sia possibile superare i propri limiti. Scacchiera vivente, performance di taekwondo, judo, ioga, danza, con un intervento del campione di MMA Ciro Mannilli : si vivranno mattinate di festa, aggregazione , sport sotto l’egida del buon senso e dell’amore per i luoghi. “ Credo nella mia città- ha concluso Ciro Santoro- e sono ben lieto di offrire il mio umile contributo alla causa. Sono sicuro di una positiva risposta degli ercolanesi ad un evento che ci auguriamo possa fungere da incentivo per tutti e da collante per una comunità che deve tornare a credere nelle proprie potenzialità cassando una volta per tutte attendismi e fatalismi rinunciatari”.

Alfonso Maria Liguori

Condividi
PrecedenteLa rivincita del Cavaliere
SuccessivoCastellammare, Cimmino: “Rischio idrogeologico, intervenire prima della tragedia”
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.