Prosegue con successo l’opera del Servizio Protezione Ambientale del Comune di Ercolano

A discapito di un supporto logistico ad oggi inadeguato l’azione di Cilvani e Pastore appare pienamente all’altezza del delicato ruolo ricoperto all’interno della macchina comunale

540

comune ercolanoProsegue con successo l’opera del Servizio Protezione Ambientale del Comune di Ercolano. Professionale e coscienzioso il lavoro svolto dall’operatore di Polizia Locale assegnato alla sezione Ferdinando Cilvani e dal coordinatore, ex responsabile della Protezione Civile di Ercolano, Davide Pastore. A discapito di un supporto logistico ad oggi inadeguato l’azione di Cilvani e Pastore appare pienamente all’altezza del delicato ruolo ricoperto all’interno della macchina comunale. Profondi conoscitori del territorio e dell’humus sociale che lo contraddistingue Cilvani e Pastore rappresentano senza ombra di dubbio risorse umane su cui investire per concretizzare il processo di rinnovamento comunitario tanto decantato dal primo cittadino Ciro Buonajuto.

Circa 50 i verbali elevati in un’ottica di bonifica territoriale a cui gli operatori comunali non danno mai esclusivamente significato repressivo puntando innanzitutto su una corretta informazione fornita on the road ai cittadini in merito alle disposizioni vigenti in materia di deposito rifiuti e tutela ambientale. Delicatissima la funzione di Cilvani e Pastore che si spera possano presto avvalersi di mezzi più efficienti per svolgere le proprie funzioni. Una nota positiva per la cittadina degli scavi troppo spesso additata in passato per questioni legate a presunte inefficienze all’interno dell’apparato governativo locale.

Il bagaglio di esperienze maturate in tanti anni di servizio in strada dall’operatore di Polizia Locale Ferdinando Cilvani, comprovato dai numerosi encomi ricevuti, e dal coordinatore Davide Pastore, a lungo colonna portante della Protezione Civile, fanno dei due dipendenti comunali fiore all’occhiello dell’Ente Comune. Sull’esempio di Cilvani e Pastore l’amministrazione locale è chiamata al massimo impegno per arginare le numerose disfunzioni che ancora penalizzano fortemente il vissuto degli ercolanesi. Un plauso sentito dunque a Ferdinando Cilvani e Davide Pastore per l’ottimo servizio svolto sul territorio sotto l’egida del buon senso , della professionalità e soprattutto dell’amore per i luoghi.

Alfonso Maria Liguori

Condividi
PrecedenteBoscoreale, “Vesuvio de gustibus”: un weekend ricco di eventi
SuccessivoCastellammare, terribile incidente sulla SS145: 18enne perde la vita
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.