Amministrative 2018: tutto rinviato a Volla, due sezioni sotto sequestro

Nelle sezioni incriminate sarebbero state riscontrate irregolarità e contestazioni: in una delle sezioni sembra sia risultata mancante una scheda

0
12404

Tutto fermo a Volla. A risultato praticamente acquisito sono state sequestrate due sezioni, la numero 6 e la numero 16 per irregolarità.


Certo il ballottaggio tra due settimane e certo il primo candidato che proverà ad impossessarsi della poltrona tricolore di via Moro. Sarà Pasquale di Marzo che si attestava intorno al 35%. A seguire c’era Andrea Viscovo, ex sindaco sfiduciato circa un anno fa e Giuseppe Annone, leader del centrodestra e rappresentante di Fratelli d’Italia.

I due candidati sarebbero distanziati di una cinquantina di voti in favore di Viscovo, ma i risultati delle due sezioni sigillate potrebbero essere determinanti per designare il competitor di Di Marzo.

Nelle sezioni incriminate sarebbero state riscontrate irregolarità e contestazioni: in una delle sezioni sembra sia risultata mancante una scheda. Nel comune alle porte del Vesuvio sarebbero state anche fermate alcune persone  per aver utilizzato il telefono cellulare per fotografare la scheda recante il voto espresso. Si parla sia di foto che di video realizzati per certificare l’avvenuto voto.

Tutto da decidere, quindi, fino a domani, si spera, quando una commissione ad hoc, alla presenza della polizia municipale dovrà rifare lo spoglio.

Maria Rita Borruto