Pubblica illuminazione: gara d’appalto per via Risorgimento e non solo

Con un avanzo di cassa l'amministrazione comunale è riuscita a stanziare i fondi necessari per il ripristino dell'illuminazione su tutta la strada.

0
687
illuminazione

Continua l’incessante lavoro del ufficio tecnico del comune di Striano. Finalmente si da il via ai provvedimenti che hanno immobilizzato l’amministrazione comunale negli ultimi anni.

Dopo circa 3 anni e mezzo tornano le luci a via Risorgimento, l’importante arteria stradale del centro a pochi passi dalla stazione “Circumvesuviana”, dalla villa comunale e dalla scuola materna.

Frequentatissima grazie ai suoi ampi marciapiedi, rappresentava il passeggio serale della città alla destra del fiume Sarno, ma a causa della sua scarsa illuminazione aveva perso la sua iniziale funzionalità.

Da settembre 2015 circa, i pali dell’illuminazione sono stati rimossi perché corrosi alla base e rappresentavano un vero e proprio pericolo per la sicurezza stradale e pedonale.

Sono rimasti attivi ad oggi circa 10 punti luce sui 40 iniziali. Con un avanzo di cassa l’amministrazione comunale è riuscita a stanziare i fondi necessari per il ripristino dell’illuminazione su tutta la strada.

L’intervento, appena bandito dal comune, prevede su tutta l’arteria stradale la posa di nuovi pali d’illuminazione di arredo a doppio braccio con i punti luce led per favorire il risparmio energetico.

La spesa ammonta a circa 20.928 euro. Consentirà, già nelle prossime settimane, di provvedere ai lavori illuminando la strada a partire dai prossimi mesi.

La mancanza di attenzione alla problematica aveva suscitato anche la reazione dell’opposizione in consiglio comunale e dei giornali locali.

Bandito anche il project financing per il rifacimento completo dell’illuminazione

I lavori di via Risorgimento saranno probabilmente gli ultimi interventi sull’impianto di illuminazione della città compiuti da parte del comune.

Venerdì scorso è stato bandito il project financing che prevede il rifacimento completo dell’impianto di pubblica illuminazione.

L’impianto verrà affidato per circa 16 anni ad una società che gestirà l’impianto, provvederà alla manutenzione e al rifacimento. Il tutto al costo di 160 mila euro circa ogni anno, una somma pari alle spese di illuminazione attualmente sostenute dall’ente di palazzo Marino.

Nei mesi scorsi abbiamo approfondito da vicino i dettagli del progetto disponibili a questo link.

“A settembre – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici Urlico Gravetti – avremo l’aggiudicazione definitiva del project financing ed entro la fine dell’anno avranno inizio i lavori a cura del concessionario. Oggi inoltre è stato aggiudicato il bando per la manutenzione del verde pubblico per un anno”.

“Ringrazio il settore lavori pubblici del comune e l’ufficio tecnico per il grande sforzo messo in campo nel portare a termine questi importantissimi progetti per la città” ha concluso l’assessore.

Raffaele Massa

 

Condividi
PrecedenteDroga in auto a Striano: arrestata una coppia di Salerno
SuccessivoCasamarciano, continua il progetto del Servizio civico comunale
avatar
Classe 1997, studente di lettere moderne presso l’università degli studi di Salerno, cerco di diffondere la buona, sana e critica notizia attraverso "Il Gazzettino Vesuviano". Vivo a Striano, studio musica, organizzo eventi e pratico il volontariato in numerose associazioni della mia città. Segni particolari? Mi ritengo una persona molto schietta, scherzosa, professionale al momento opportuno e che dà il 200% in tutto quello che fa, dai rapporti di amicizia fino agli incarichi assegnati. Credo di essere anche una persona precisa e metodica. Difetti? Eccome se ne ho! Se dovessi trovare una frase o una citazione che mi rispecchi, direi: “Lasciare il mondo un po’ migliore di come lo abbiamo trovato” (Baden Powell).