Longola: convegno su promozione del territorio nell’epoca della globalizzazione

Dall'incontro di Longola è emersa la necessità di istituire un rapporto continuativo con le realtà locali per supportarle nelle difficoltà’ gestionali, burocratiche ed amministrative che come un bastone fra le ruote rallentano il progresso del territorio.

1844
longola

Un incontro davvero interessante quello che si è svolto al parco naturalistico di Longola a Poggiomarino, domenica 24 giugno 2018.

Si tratta di un convegno promosso dal gruppo “Briganti Sarrastri” e organizzato da Antonio Apuzzo, presidente dell’ASD Ciclistica Poggiomarino, e da Nando Ambrosio, titolare dell’azienda vitivinicola Vigne Ambrosio.

Il tema dell’incontro è davvero particolare e si inserisce perfettamente tra i lavori di promozione delle bellezze naturalistiche, paesaggistiche e culturali dell’area vesuviana e della valle del Sarno.

Il titolo “Valle del Sarno: tra colonizzazione e sviluppo integrato” racchiude in poche parole l’analisi effettuata dai relatori intervenuti in merito al recupero, valorizzazione e promozione delle tipicità della nostra terra ai giorni nostri, in una società ormai globalizzata.

Dall’incontro è emersa la necessità di istituire un rapporto continuativo con le realtà locali per supportarle nelle difficoltà’ gestionali, burocratiche ed amministrative che come un bastone fra le ruote rallentano il progresso del territorio.

Sia i politici, sia i docenti intervenuti, dopo aver registrato la precarietà e la sufficienza sia del sito Longola sia delle realtà imprenditoriali locali, hanno promesso di persona di seguire passo dopo passo lo stato dell’arte sia del parco archeo-fluviale della Longola sia delle imprese territoriali, intervenendo anche presso le commissioni parlamentari ad hoc.

Longola rappresenta uno dei tanti siti volano di sviluppo per il turismo archeologico e enogastronomico.

I distretti turistici, secondo gli intervenuti, sono un formidabile strumento di intervento sia in ambito turistico che produttivo, vanno valorizzati, incentivati e rappresentati affinché possano collettivamente realizzare le potenzialità turistiche e produttive della Valle del Sarno.

Tra gli intervenuti spiccano i neo parlamentari Virginia Villani e Sergio Puglia, rispettivamente alla camera e al senato, due figure che hanno mostrato sin da subito la loro spiccata sensibilità verso il territorio che loro rappresentano.

Presente anche il sindaco di Terzigno Francesco Ranieri, presidente del GAL Vesuvio Verde (Gruppo di Azione Locale).

Un ringraziamento da parte dell’organizzazione va a tutti gli intervenuti, ma in particolare al direttore regionale della federazione Codiretti Salvatore Loffreda, la cui sensibilità non è sfuggita e di cui si conosce la formidabile forza organizzativa che speriamo voglia mettere al più presto a disposizione dei Paesi Vesuviani.

Raffaele Massa

Share