Castellammare, è il Cimmino day. Consegna della fascia e insediamento a Palazzo Farnese

Per Cimmino adesso la sfida più importante sarà quella di garantire la governabilità considerato che negli ultimi otto anni sono state sfiduciate ben tre amministrazioni comunali

489

Tanta emozione applausi e gioia questa mattina a Palazzo Farnese per l’insediamento di Gaetano Cimmino, nuovo sindaco della città di Castellammare. Il leader del centrodestra tre giorni dopo il ballottaggio del 24 giugno è stato proclamato sindaco tra la felicità dei consiglieri che andranno a comporre la maggioranza e semplici cittadini che non hanno fatto mancare il proprio supporto al nuovo sindaco della città delle acque. Presenti anche le personalità politiche che sostengono la sua coalizione come Antonio Pentangelo, Michele Aprea, Giovanni Tito, Salvatore Amitrano e allo stesso tempo anche i rappresentanti di tutte le liste civiche.

Per Cimmino adesso la sfida più importante sarà quella di garantire la governabilità considerato che negli ultimi otto anni sono state sfiduciate ben tre amministrazioni comunali. Importante anche il tema sicurezza: la città chiede delle risposte immediate da questo punto di vista anche alla luce dei tanti eventi che si sono ripetuti in città soprattutto con le baby gang in azione. Il prossimo passo che si attende da Gaetano Cimmino è quello della convocazione del tavolo interforze per garantire la sicurezza in tutti i quartieri della città di Castellammare, cosa che fino a questo momento non è stata garantita.

Il momento dei festeggiamenti della gioia delle cerimonie però è terminato con l’insediamento di quest’oggi a Palazzo Farnese. Cimmino ha preso possesso del nuovo ufficio e da domani lavorerà alla composizione della giunta e alle problematiche di Castellammare. Per quanto riguarda la squadra di governo, quest’ultima sarà presentata – come affermato dallo stesso Cimmino – alla fine della prossima settimana quando saranno definiti tutti quelli che sono gli accordi con le forze politiche che sostengono la sua collezione. Si vociferano già i primi nomi ma Cimmino al momento vola basso affermando che “i membri della sua giunta saranno tutte persone dall’alta professionalità e dall’altra competenza. Valori fondamentali per poter governare la città di Castellammare”.