All’ArcheoTeatro Pompeiano sbarca Telè

1029

Venerdì 13 Luglio 2018, presso l’ArcheoTeatro Pompeiano in Via Plinio, 109 Pompei si terrà alle ore 19:00 l’incontro con la scrittrice Pina Lamberti Sorrentino, autrice ed insegnante in pensione residente a Pompei, ma originaria di Pula in Croazia. Ha insegnato Storia e Filosofia presso il Liceo della città mariana.

pina lamberti sorrentino pompeiHa dedicato la sua attività letteraria sia alla prosa che alla poesia, e le sue opere più importanti sono: Colloqui in classe; Questo è il mio sud (edizioni Morano). Telè; Caccia al tesoro; Lunga vita al pianeta; Cala di Volpe (edizioni Ferraro). Aironi; Pinocchio duemila (edizioni Fabbri-Bompiani). La T-shirt bianca (edizioni Salani). Napoli salvata dai suoi scrittori Voll. I e II (edizioni Tempolungo). K-466: concerto d’amore (edizioni Del Giano, Roma). Mestiere di madre (edizioni Marotta). Medea per Medea (edizioni Esse Libri), Premio della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la Cultura (2004).

Protagonista e attore è un ragazzo napoletano che però non si chiama Pasquale, né Gennaro, né Salvatore, perché quando nacque, il padre suo gli mise nome Telemaco; padre ricco di miseria e di figli, ma anche incantato lettore di Omero…

Muovendo alla ricerca del padre scomparso, Telemaco celebra la propria fuga dalla ame e dalla miseria, dal basso e dal lavoro nero del vicolo napoletano…

Alle ore 21:00 ci sarà la rappresentazione di “Telè”, spettacolo teatrale ispirato all’omonimo libro della scrittrice di adozione pompeiana.

“A proposito, mi chiamo Telemaco D’Amore. Da piccolo papà mi raccontava sempre l’Odissea. Era la nostra storia.”

Incentrato sul tema del viaggio e sulla ricerca di una guida, l’opera teatrale vanta la presenza dell’ attore napoletano Arturo Scognamiglio  (conosciuto anche per la serie TV”Medici, masters of Florence” con Dustin Hoffman e Richard Madden) e la regia di Lorenza Sorino (Il Signore della Truffa).

Giuseppe Raviotta

Share