Premio Ammaturo Città di Napoli: concerto della polizia di stato

Medaglia d’Oro al Valor Civile, dopo una brillante carriera nella Polizia di Stato, lottando contro le mafie ed il terrorismo, fu barbaramente ucciso dalle brigate rosse nel 1982

0
955

In occasione del trentaseiesimo anniversario dalla morte del vicequestore Antonio Ammaturo, a Napoli si terrà il premio in suo onore, oramai giunto alla IX edizione.
Capo della Squadra Mobile di Napoli, il dottor Ammaturo, di origini irpine -è nato a Contrada l’11 luglio del 1925- rappresenta il Poliziotto per antonomasia, che svolge il suo lavoro con impegno, rigore, passione, dedizione ed efficacia. Medaglia d’Oro al Valor Civile, dopo una brillante carriera nella Polizia di Stato, lottando contro le mafie ed il terrorismo, fu barbaramente ucciso dalle brigate rosse nel 1982, assieme all’agente scelto di P.S. Pasquale Paola, nei pressi della sua abitazione in piazza Nicola Amore.


Assassinato il 15 luglio, quest’anno la cerimonia si terrà il giorno successivo, lunedì 16 e per la prima volta la celebrazione e le premiazioni avverranno in serata.
L’evento commemorativo si terrà in due momenti. Alle ore 19 e 30 verrà deposta la corona di alloro in piazza Nicola Amore, alla presenza del questore Antonio de Jesu, del sindaco Luigi de Magistris e della delegazione comunale con il Gonfalone della città metropolitana di Napoli assieme a cinque unità dell’Anps (associazione nazionale polizia di stato) presieduta dal commissario rds Luigi Gallo con il Labaro della polizia.

A seguire la cerimonia nella splendida cornice del Maschio Angioino, alla presenza delle massime autorità civili e militari, il questore Antonio de Jesu, il sindaco Luigi de Magistris, il cardinale Crescenzio Sepe ed il prefetto Carmela Pagano. Presenti le rappresentanze di tutti i reparti, uffici e sezioni della polstato in alta uniforme, ufficio prevenzione generale, DIGOS (direzione investigazioni generali ed operazione speciali), polizia anticrimine, squadra mobile, polizia amministrativa, ufficio immigrazioni, ufficio tecnico logistico, ufficio sanitario, polizia stradale, polizia ferroviaria, polizia postale, reparto mobile, polizia scientifica, sezione polizia giudiziaria presso la procura della repubblica del tribunale di Napoli, Nola, Torre Annunziata e tribunale dei minori, DIA (direzione investigativa antimafia).

Dopo la premiazione dei poliziotti che si sono particolarmente distinti in operazioni di polizia giudiziaria o di tutela dell’ordine pubblico avrà inizio il concerto, previsto per le ore 20 e 30.
Presenteranno la celebre conduttrice Veronica Maya e l’attore di cinema e teatro Gino Rivieccio, napoletano doc e figlio di un ex appartenente al corpo della polizia di stato.
La banda sarà diretta dal maestro Maurizio Billi, docente e direttore di importanti orchestre nazionali ed internazionali e dal 1992 direttore della Banda Musicale della Polizia di Stato, con la quale ha eseguito, in Italia e all’estero, più di 500 concerti.

Giovanni Di Rubba