Somma Vesuviana: il sindaco replica alla polemica sulle consulenze

Il consigliere di opposizione parla di “Sprecopoli”, il sindaco: “I numeri di Allocca forse si riferiscono alla amministrazione 2008/2013 sua musa ispiratrice”

0
446

Il sindaco Salvatore Di Sarno risponde, dati alla mano, alla polemica sollevata dal consigliere di minoranza Celestino Allocca che parla di “Sprecopoli” rispetto alle consulenze affidate in Comune e gli rammenta alcune delle spese “folli” fatte anni addietro in particolare a quella del 2008/2013 in cui sindaco era proprio il papà del consigliere Allocca.

Ecco di seguito il testo del post che il sindaco Salvatore Di Sarno ha pubblicato sulla sua pagina ufficiale su Facebook.

“Prima di scrivere questo post avevo pensato di rispondere tecnicamente e con numeri alla mano, poi ho riflettuto e ho compreso i reali motivi delle affermazioni assurde e fuori da ogni logica del consigliere Celestino Allocca. Il suo obiettivo è quello di farsi un po’ di pubblicità e attestare la sua presenza politica sul territorio tuttavia suo malgrado, nonostante qualche presenza in più in consiglio comunale, ha toccato un argomento molto lontano dalle sue corde data la sua inesperienza.

In ogni caso è giusto dare ai cittadini informazioni corrette, il piano delle consulenze del Comune di Somma Vesuviana è di sessantamila euro all’anno che non rappresentano alcuno spreco in quanto sono un supporto all’Amministrazione Di Sarno per il raggiungimento di obiettivi strategici, intercettazioni dei bandi europei e sostegno all’ ufficio tecnico garantendo importanti risposte ai cittadini.

I numeri di Allocca forse si riferiscono alla amministrazione 2008/2013 sua musa ispiratrice in ogni situazione e in ogni suo intervento dove i quattrocentomila euro (400.000) furono spesi per un solo consulente: il direttore generale il quale percepiva 80.000 all’anno con risultati e risposte sotto gli occhi di tutti. D’altronde Allocca era anche assente in consiglio comunale quando si è discusso il Piano di consulenze.

Consiglio ad Allocca di aggiornare i suoi documenti e le sue fonti, e lo invito a presentarsi in commissione Bilancio per fare due conti e capire bene come stanno le cose”.